SVN logo

Partita questa mattina da Capri la Volcano Race

Partita questa mattina da Capri la Volcano Race, regata offshore della Rolex Capri Sailing Week. I maxi veleggiano verso Stromboli

NSS
ADV
Capri - Hanno tagliato la linea di partenza al largo di Capri questa mattina poco dopo le 10, i maxi yacht che con la Volcano Race - la regata offshore che vale come prima prova della Rolex Capri Sailing Week – hanno formalmente aperto l’edizione 2014 della manifestazione caprese.

Accompagnata da un vento abbastanza debole – 8/9 nodi da sud est – la flotta dei maxi ha lasciato la Marina Grande di Capri intorno alle 9 per posizionarsi sulla linea di partenza al largo dell’isola. Il percorso, comunicato ufficialmente solo questa mattina – il PRO Peter Reggio si è mosso con prudenza, anche in seguito alle variabili condizioni meteo di questi giorni – ha confermato il percorso Capri-Stromboli-Strombolicchio-Capri, per un totale di circa 230 miglia che le barche più veloci dovrebbero percorrere, sempre meteo permettendo, in circa 36 ore.

I rientri a Capri si prevedono quindi a partire dal tardo pomeriggio di domani, martedì 20 maggio, e probabilmente si protrarranno per tutta la giornata di mercoledì.

Intenzionato a vincere i Line Honours della “lunga” è Igor Sim?i?, armatore di Esimit Europa 2: per la prima volta alla regata di Capri – e con un albero nuovo – Sim?i? si dice entusiasta della “rotta tra i vulcani”, e non nasconde la trepidazione per un percorso che si preannuncia difficile e tattico, visti anche i venti moderati.

Per la cronaca, il palmarés della Volcano Race, nata ufficialmente nel 2011 come “costola” della Rolex Capri Sailing Week, annovera i Line Honors per Alegre nel 2011, per Nilaya nel 2012, per Caol Ila R lo scorso anno.

Alle 4 del pomeriggio, in testa alla flotta si erano portate il VO70 Villa Saxa Eiffel – con a bordo Lionel Pean, vincitore della Whitbread Round the World Race - e Esimit Europa 2: entrambe procedono alla velocità di circa 10 nodi e hanno superato il promontorio di Santa Maria di Castellabate.

Seguono i due mini maxi Jethou (con Brad Butterworth e Mike Broughton a bordo) e Robertissima III (che schiera Paul Cayard, Tommaso Chieffi e Stefano Spangaro): barche gemelle (entrambi RV72) al momento in cui scriviamo sono impegnate in una sorta di match race. Il resto della flotta procede a seguire: ricordiamo, tra i “nostri”, Paolo Cian su Shirlaf e Andrea Casale sullo Swan 651 Lunz Am Meer.

Per quanto riguarda la flotta dei TP52, che con la manifestazione caprese inizia la Barclays 52 SuperSeries, oggi ha effettuato una Practice race. Le regate cominceranno domani alle 12.

I 12 maxi in gara:
1. Dos Much, Andres Varela, ESP
2. Edimetra IV, Ernesto Gismondi, ITA
3. Esimit Europa 2, Igor Sim?i?, SLO
4. Good Job Guys, Enrico Gorziglia, ITA
5. Jethou, Sir Peter Ogden, GBR
6. Lupa of London, J. Pilkington, GBR
7. Lunz Am Meer, Marietta Strasoldo, AUT
8. Robertissima III, Roberto Tomasini Grinover, GBR
9. Shirlaf, Giuseppe Puttini, ITA
10. Solleone, Leonardo Ferragamo, ITA
11. Villa Saxe Eiffel, Hubert Wargny, FRA
12. Wild Joe, Marton Jozsa, HUN


© Riproduzione riservata

SailItalia
ADV