SVN logo

La Russia torna ad addestrare delfini da combattimento

Il Ministero della Difesa russo acquisterà 5 delfini da combattimento del Mar Nero

Abbonamenti SVN
ADV
Sebastopoli (Crimea) – Emerge da un documento del Ministero della Difesa russo l’intenzione della Marina Militare di tornare a usare i delfini in combattimento.

Nel documento si parla di acquisto di 5 delfini per una spesa massima di 1 milione 750 mila rubli (poco più di 20mila euro)

La notizia avvalora anche le indiscrezioni che volevano che la Marina Militare russa fosse entrata in possesso anche del centro d’addestramento per delfini da combattimento di Sebastopoli in Crimea.

Ma quando nel 2014, questa notizia arrivò ai media russi, il Governo la smentì dicendo che non aveva intenzione di far ritorno all’uso dei delfini in combattimento.

Sono pochissimi gli Stati che ancora usano questi cetacei in missioni di combattimento, anche gli Stati Uniti, che erano stati i primi a farne largo uso, hanno chiuso i loro centri di addestramento e abortito i protocolli di missione che prevedevano l’uso dei cetacei.