SVN logo

Salona costruisce ma non vende

Il cantiere croato sta adottando una strana strategia di ripresa

Abbonamenti SVN
ADV
Spalato (Croazia) – Il cantiere croato Salona, che nella prima decade del nuovo millennio aveva raggiunto una notorietà di buon livello in Italia grazie ai suoi modelli performance che presentavano un ottimo rapporto tra qualità e prezzo, sta cercando di riprendersi da una lunga crisi manageriale accentuata dai difficili momenti della crisi economica iniziata nel 2008.

In diversi momenti la proprietà del cantiere, una delle più grandi industrie croate con sedi in Croazia e in Germania, ha provato a far ripartire Salona ma senza grande successo nonostante i soldi investiti allo scopo. Un turbinio di amministratori delegati tutti poco esperti e poco preparati ha fatto peggiorare le cose

Dopo molte riflessioni, però, la proprietà ha deciso di riprovarci, ma ha cambiando strategia.
Il nuovo piano di sviluppo, almeno così appare, prevede la produzione di un determinato numero di imbarcazioni dell’unico modello ancora attuale della sua gamma, il Salona 380 disegnato da Maurizio Cossutti cinque anni fa. Gli esemplari costruiti e pronti al varo sono schierati sul piazzale del cantiere.

Sino a qui tutto normale, se non fosse che le barche prodotte, a quanto sembra, non sono state vendute. Al momento sul piazzale ci sono quattrodici barche e altre sono in produzione.

Su Yachtworld.com, il sito inglese di annunci di barche usate e nuove, appare un annuncio che offre queste barche al prezzo speciale di 214.000 euro + iva, in pratica quanto il costo di un Grand Soleil 39 con qualche accessorio, ma non sembra che l’offerta stia ricevendo una particolare attenzione da parte del pubblico.

Il perché il cantiere stia percorrendo questa strada molto originale è un mistero.


Link all’annuncio su Yachtworld https://no.yachtworld.com/baater/2019/salona-380-3506610/?refSource=standard%20listing