SVN logo

Spindrift 2 a caccia di record: inizia la Jules Verne Trophy

Il maxi trimarano di Yann Guichard è partito per battere il record del giro del mondo

Abbonamenti SVN
ADV
Yann Guichard e il suo equipaggio hanno iniziato il loro giro del mondo a vela dall’isola francese nel dipartimento del Finistère di Ouessant (Ushant in ingelse) nella giornata di oggi, mercoledì 16 gennaio.

Per conquistare il Jules Verne Trophy, il trofeo assegnato a chi compie il più veloce giro del mondo senza scalo e assistenza in equipaggio, Guichard e i suoi uomini devono tagliare il traguardo entro il 26 febbraio alle 11h 16h 16m 57sec UTC per battere il record, detenuto dal 2017 da Francis Joyon e dal suo equipaggio, di 40 giorni 23h 30m 30s.

Condizioni meteo favorevoli registrate al faro di Créac'h, che segna un’estremità della linea di partenza e di arrivo del percorso del Jules Verne Trophy. Una brezza sud-occidentale di 20 nodi e mare calmo hanno permesso al maxi trimarano nero e oro di dirigersi rapidamente verso un fronte presente davanti a Ushant e scegliere un buon sistema da nord-ovest. Sono questi forti venti che Spindrift 2 sarà in grado di raccogliere a portarlo rapidamente a Madeira, alle Canarie e all'arcipelago di Capo Verde.

Secondo l'itinerario del router meteo onshore della squadra, Jean-Yves Bernot, il team potrebbe raggiungere l'equatore durante la notte tra la domenica e lunedì 21 gennaio, dopo meno di cinque giorni in mare.

Una volta superata questa linea immaginaria tra i due emisferi, Yann Guichard e il suo equipaggio devono continuare a correre, con l'obiettivo di attraversare la longitudine al Capo di Buona Speranza in circa dodici giorni il che li posizionerebbe avanti a Francis Joyon.

Aggiungendo tutti i migliori tempi di riferimento dal primo tentativo del Jules Verne Trophy nel 1993, il tour mondiale con equipaggio da Ushant a Ushant potrebbe potenzialmente essere completato in 38 giorni.

Questa prima parte della corsa che li porterà a passare l’equatore sembra favorevole, ma è ancora troppo presto per fare previsioni.

Yann Guichard spera di trovare delle condizioni meteo favorevoli che gli permettano di tirare dritto senza dover girare intorno all’anticiclone di St. Elena.




http://www.spindrift-racing.com/