SVN logo
SVN solovelanet
lunedì 30 novembre 2020

Transat Jacques Vabre: tutti a sud

Dopo aver puntato decisamente a ovest anche il secondo gruppo di IMOCA ha virato verso sud e ora si trova a est delle Azzorre

Abbonamenti SVN
ADV
Chi ha avuto ragione tra gli skipper degli IMOCA è difficile dirlo. Quelli, come Thomson e Pedote che hanno deciso di portarsi più a ovest per cercare venti più forti, apparentemente si potrebbero trovare avvantaggiati in longitudine, ma ora devono necessariamente scendere verso sud est per cercare gli Alisei e quanto questo gli farà perdere miglia verso l’obbiettivo ce lo dice la classifica dove tutto il gruppo ovest ha perso posizioni.
Quando il gruppo che ha deciso di scendere direttamente lungo le coste dell’Africa, è già prossimo alle Canarie da dove prenderà la rotta degli Alisei.

Nel frattempo i Multi 50, non ancora arrivati alle Canarie hanno già iniziato a puntare direttamente verso ovest.

Il grosso dei Class 40 si trova ancora danti alle coste del Portogallo e della Spagna.

Per gli italiani registriamo perdite di posizione per Pedote e Prysmian Group che ora si trova al 21 posto e ha subito il sorpasso da parte di Hugo Boss di Alex Thomson.

Pietro Luciani su Earendil, invece, guadagna posizioni e trova un 13 posto spostato a ovest in confronto agli altri Class 40.

Il percorso
La Transat Jacques Vabre si corre ogni due anni e rappresenta uno dei grandi avvenimenti della vela oceanica. Nata come Route du café pensata “in solitario”, dal 1995 è diventata Transat Jacques Vabre da correre “in duo”. La partenza da Le Havre è stata sempre confermata, mentre l’arrivo nel tempo è cambiato: 1993 Cartagena – Colombia; 2001 Salvador de Bahia – Brasile; 2009 Puerto Limon – Costa Rica; 2013 Itajaì – Brasile. Dal 2017 Salvador de Bahia – Brasile, dove arriverà anche l’edizione 2019.

Questa edizione, la quattordicesima, è partita lo scorso 27 Ottobre. Nel momento in cui stiamo postando l'aggiornamento della regate le barche sono partite da 4 giorni, 22 ore e 48 minuti. 59 gli scafi sulla linea di partenza di cui 27 Class 40 (di cui 4 si sono ritirati), 3 Multi50 e 29 IMOCA.