SVN logo
SVN solovelanet
venerdì 27 novembre 2020

Qualcuno fermi Trump: gridano i conservatori che hanno denunciato il presidente

Trump vuole far ripartire le trivelle nell’Artico, il suo stesso partito lo denuncia

Abbonamenti SVN
ADV
Washington (USA) – La settimana scorsa Donald Trump, il 45esimo presidente degli Stati Uniti, ha promulgato un decreto presidenziale per far ripartire le trivellazioni petrolifere in Artico e in alcune zone dell’Atlantico aree che Barack Obama era riuscito a rendere irraggiungibili per le trivelle delle società petrolifere.

Contro la decisione presidenziale si sono sollevati un gruppo di deputati conservatori in rappresentanza di organizzazioni ambientalistiche denunciando il decreto presidenziale come anticostituzionale e sostenendo che quel tipo di decisione deve essere presa dal parlamento e non dal presidente.

Barack chiuse alla possibilità di trivellazioni nell’Artico a dicembre scorso quando si determinò che queste avrebbero messo in serio pericolo quella regione, stessa cosa fece per una vasta zona dell’Atlantico davanti alle coste statunitensi.

Trump che sembra voler abolire ogni forma di protezione dell’ambiente a favore delle compagnie petrolifere, ha subito iniziato a demolire l’impianto di leggi create da Obama per difendere l’ambiente per tornare all’epoca pre-Obama quando gli Stati Uniti, oltre a non aderire al protocollo di Tokyo volto alla salvaguardia della Terra, venivano considerati tra gli stati occidentali più inquinanti del pianeta.