domenica 16 gennaio 2022
  breaking news

Torbole 293 Italian Week, da oggi sino a sabato regate per Techno e RS:X

Windsurf giovanile, la Torbole 293 Italian Week

© Alessandro Giovanelli
© Alessandro Giovanelli
Torbole - La Torbole 293 Italian Week, settimana dedicata interamente al windsurf giovanile FIV Techno 293 e all’RS:X olimpico, è giunta a metà percorso: da lunedì a mercoledì si è svolta la parte più divertente dell’evento con i primi due giorni dedicati allo Slalom e mercoledì che ha visto la partenza di oltre100 partecipanti sulla linea di partenza della Long Distance con Edoardo Tanas, che in planata sull’RS:X e dotato di bandierona del Circolo Surf Torbole, ha attraversato con mure opposte la flotta, dando così la partenza “a coniglio”.

Da oggi, giovedì 11 luglio, sino a sabato si svolgerà la parte più impegnativa di questa settimana con le regate course race dei Techno 293 e questa volta anche degli RS:X, che parallelamente regatano per la tappa di Coppa Italia, tappa preziosa perchè nella stessa sede in cui si svolgeranno a settembre i Campionati Mondiali di classe.

Nello slalom vincitori di categoria sono stati partendo dai più piccoli Mathias Bortolotti (Circolo Surf Torbole) categoria CH3/CH4, la lettone Mangele tra i “Plus”, Luca Barletta (Adriatico Wind Club Ravenna) negli under 13/Experience, Giulia Vitali (LNI Civitavecchia) Under 15 femminile, il greco Kontarinis under 15 M, Alessandro Graciotti (SEF Stamura Ancona) under 17 M e Sofia Renna under 17 F.

Nella long distance vittoria assoluta del locale Alessandro Tomasi (LNI Rìva del Garda), figlio di uno dei pionieri del windsurf sul Garda, seguito da Graciotti e Gavioli. Sesta assoluta e prima femmina Sofia Renna.

Anche i più piccoli hanno affrontato la bellissima Long Distance nonostante il vento sostenuto: vittoria del portacolori del Circolo Surf Torbole Mathias Bortolotti. Arianna Basili (Tognazzi Marine Village) prima femmina.

Da oggi sino a sabato dunque ancora regate con Techno e l’aggiunta dell'RS:X, sperando che le condizioni siano perfette così come quelle avute nella prima fase della manifestazione, iniziata con vento più tranquillo, per andare via via crescendo fino a coronare una long distance impegnativa, ma sicuramente divertentissima e da ricordare.

Welcome Back!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?