SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 25 novembre 2020

La Turchia da il via al nuovo canale sul Bosforo

Tra qualche anno ci saranno due canali a unire il Mediterraneo con il Mar Nero

Abbonamenti SVN
ADV
Istanbul, Turchia – La Turchia ha presentato il tracciato del nuovo canale che unirà il Mediterraneo e il Mar Nero, un secondo canale lungo 45 chilometri che permetterà di mettere in sicurezza il canale del Bosforo, attualmente unica via verso il Mar Nero.

A minacciare la sicurezza del Bosforo sono principalmente le navi che trasportano carichi pericolosi e che transitano a pochi metri dalle due sponde del canale che attraversa la città di Istanbul.

Nelle intenzioni di Erdogan, il nuovo canale dovrà rivaleggiare per grandiosità con i grandi canali di Suez e Panama.

Il progetto del canale risale al 2011 quando Erdogan era ancora considerato un premier democratico.

Il canale inizierà nella zona di Kucukcekmece, un quartiere alla periferia nordoccidentale di Istanbul dove esiste un lago interno, dopo aver puntato verso nord sino a raggiungere il lago di Sazlidere Baraji, già collegato a Kucukcekmece con una piccola via d’acqua, e la sua diga, virerà verso est per raggiungere il Mar Nero.

In effetti si tratta di un’opera colossale che cambierà radicalmente tutta la zona settentrionale di Istanbul e per questo sta incontrando la forte protesta degli ecologisti.

Il governo di Erdogan è invece convinto che il nuovo canale permetterà di incrementare i commerci e farà bene a tutta l’economica turca.

Sicuramente il canale rientra in quelli che Erdogan chiama ‘i miei progetti folli’, come quelli già nati del tunnel per auto e metro sotto i Bosforo e il terzo ponte sullo stretto. In realizzazione anche la costruzione di un enorme nuovo aeroporto, atteso a fine febbraio, e che sarà inaugurato a ottobre.