SVN logo

Squalo accecato dalle luci della discoteca

Lo hanno tenuto per sette anni i una vasca poco più lunga di lui al centro di una discoteca del Nord Italia

Abbonamenti SVN
ADV
Milano – Ci sono persone che farebbero di tutto per denaro, e molte altre che non hanno alcuna sensibilità per quello che li circonda. Esempio ne sono i proprietari di una discoteca del Nord Italia che pur di offrire al loro pubblico qualcosa di esotico, non hanno esitato a richiudere per sette anni un piccolo squalo pinna nera in una vasca di due metri di lunghezza per uno di larghezza, dove l’animale si poteva muovere a mala pena e dove veniva bombardato tutte le sere dalle luci e dai rumori assordanti della discoteca.

Per anni, delle migliaia di clienti della discoteca, nessuno ha mai avuto da ridire sulla tortura riservata all’animale, sino a quando qualcuno ha acceso il cervello e capito che un animale in quelle condizioni doveva soffrire terribilmente e ha così avvertito la Guardia Forestale che intervenuta ha affidato lo squalo all’acquario di Livorno.

Quando l’animale è arrivato all’acquario era, ormai, in condizioni pessime che stavano compromettendo al sua stessa possibilità di sopravvivenza.

Oggi, lo squalo si è ripreso e si è ambientato nelle grandi vasche dell’acquario, purtroppo però, a causa delle luci della discoteca, ha perso la vista.


© Riproduzione riservata