SVN logo

Perché l’elica a pale orientabili rende più veloce la barca?

La protagonista del sondaggio della settimana scorsa è stata l’elica. Un tema che ha appassionato i nostri lettori che, come succede molto spesso, hanno, in larga maggioranza, dato la risposta giusta

SailItalia
ADV
La nostra community YouTube è sempre più attiva nei sondaggi settimanali proposti ai nostri lettori e la domanda che abbiamo postato la settimana scorsa è stata:
Perché una barca con elica a pale orientabili è più veloce quando va a motore?

Solo una piccola parte di imbarcazioni ha l’elica a pale orientabili, un accessorio riservato ai più esperti che sono in grado di apprezzarne i vantaggi e che hanno voglia di fare un investimento per accessoriare la propria barca con uno di questi gioielli della tecnologia.

Nonostante le premesse fatte in molti hanno risposto al sondaggio e la grande maggioranza ha dato la risposta giusta. Di seguito le risposte possibili e le percentuali di lettori che le hanno scelte.

a) Perché fa meno resistenza: 7%
b) Perché potendo regolare il passo, l’elica è più efficiente: 82%
c) Non è vero la barca è più lenta: 11%

La risposta corretta era la B ed è stata scelta dall’82% delle persone.

La risposta A deve aver indotto in errore diverse persone perché in effetti l’elica a pale orientabili riduce di molto la resistenza all’acqua, ma solo quando è a bandiera. Quando gira sotto la spinta del motore, la sua resistenza è pari a quella di altre eliche.

Del tutto incorretta la risposta C. Le eliche che le barche montando sono eliche standard fornite dalle case costruttrici dei motori, queste tengono conto solo molto parzialmente della lunghezza, del peso e della resistenza della barca all’avanzamento, per questo non riescono mai ad essere efficienti al 100%.

Un’elica a pale orientabili, ha il passo regolabile. Alcune lo regolano in automatico, altre lo fa l’uomo girando una ghiera posta sull’elica. Si tratta di un lavoro lungo, ma quando è fatto permette di aumentare in modo importante la velocità della barca.

In questi giorni siamo andati a provare l’Excess 11, un nuovo catamarano della Beneteau, il proprietario della barca, nonostante l’avesse data in gestione per il charter, ha deciso di montare due eliche a pale orientabili dandoci così la possibilità di provare la maggiore efficienza di questi mezzi.

Il proprietario della barca oltre un nodo di velocità a motore in più e per una barca che montando i motori di serie, i due da 29 hp, in regime di crociera con le eliche fornite dal cantiere naviga a poco più di 6 nodi, poter contare su di una velocità di crociera di oltre 7 nodi, non è una differenza da poco. Se si vuole approfondire l’argomento si può leggere questo articolo dedicato alle Eliche moderne.

La domanda di questa settimana (postata con qualche giorno di ritardo e ce ne scusiamo) è:
La vibrazione della barca a basse velocità può dipendere dal bulbo o dal timone?

Una domanda che alza ulteriormente il livello delle domande poste ai nostri lettori (poi si tornerà a domande più semplici), ma ci darà la possibilità di vedere sino a che punto si spingono le conoscenze di chi ci segue.

Le risposte sono:
a) NO
b) Può accadere se il bulbo è troppo lungo e poco rigido
c) Può dipendere dallo spessore del bordo di uscita del bulbo o del timone

Appuntamento alla settimana prossima e iscrivetevi al nostro canale YouTube per partecipare a tutti i nostri sondaggi.





© Riproduzione riservata