SVN logo
SVN solovelanet
domenica 29 novembre 2020

Red Bull Sailing Team domina la prima giornata

Il Red Bull Sailing Team è da subito in testa alla classifica provvisoria

Abbonamenti SVN
ADV
Qingdao (Cina) - L’Act 2 oggi apre ufficialmente al pubblico, ieri comunque centinaia di spettatori si sono affollati lungo le banchine per vedere gli Extreme 40 in azione durante il primo giorno di regate. La maggior parte del tifo è stato rivolto al China Team, al suo debutto sugli Extreme 40 e, con due uomini caduti fuori bordo, lo spettacolo è stato ricco d’azione.

E’ stato tuttavia il team austriaco di Red Bull Sailing dello skipper Roman Hagara e del suo compagno di Olimpiadi Hans Peter Steinacher nel ruolo di tattico, ad aver sfruttato al meglio l’esperienza acquisita durante i Giochi Olimpici per spingere oltre i limiti e conquistare la prima posizione nella classifica provvisoria della prima giornata.

La battaglia tra i primi in classifica è stata molto serrata tra Red Bull Sailing Team, The Wave, Muscat e GAC Pindar. L’equipaggio inglese su GAC Pindar con Ian Williams, il campione di match race, ha tentato di conquistare la testa della classifica, vincendo la prima regata dell’Act, ma Leigh McMillan skipper di The Wave, Muscat era in attesa di fare il salto e ha vinto le due regate successive. McMillan ha poi vinto un’incredibile terza regata, ma questo non è servito per scalzare gli uomini di Hagara: “E’ stata davvero una buona giornata per noi – siamo soddisfatti del risultato” ha commentato McMillan “Red Bull ha avuto un giorno eccezionale, anche quando eravamo in testa alle regate loro erano giusto dietro di noi, è stato molto difficile prendere le distanze.”

China Team ha mostrato, in alcuni momenti, di avere un grande potenziale con un quarto posto nella seconda regata del giorno, considerando che tutto l’equipaggio è al suo debutto, la professionalità del team diventa evidente. Due incidenti hanno dimostrato come rapidamente anche i professionisti possano cadere in mare, come ha sinceramente commentato lo skipper Phil Robertson: “Dalla giornata di oggi possiamo trarre molti insegnamenti positivi e siamo davvero soddisfatti di come abbiamo concluso – nonostante un paio di noi si siano fatti una nuotata, il che non è stato esattamente l’ideale. Stavamo facendo la nostra migliore regata ed eravamo praticamente arrivati all’ultima boa quando abbiamo perso Nick (Cateley) il nostro prodiere, in mare. E’ stato terribile! La seconda volta invece a cadere… sono stato io, ma la regata non era ancora cominciata” ha ammesso un pò imbarazzato Robertson. “Stavo cercando di sistemare alcune cose sui timoni e sono caduto a poppa della barca quando mancava un minuto alla partenza. Una conclusione di giornata un pò spiacevole, ma siamo comunque contenti.

Quello di oggi sarà il primo dei tre giorni di regate “stile stadio”, per le quali è atteso un folto pubblico locale che arriverà al Villaggio Olimpico per assistere allo spettacolo unico di regate organizzate all’interno della Fushan Bay. Le regate cominceranno alle 13.00 (ora locale). Per gli appassionati che non potranno essere presenti a Qingdao, sarà comunque disponibile il collegamento in diretta differita sul sito ufficiale dell’evento a partire dalle 13.30 CET .

Extreme Sailing Series 2012
Act 2, Qingdao, China
classifica provvisoria Day 1, 6 regate (17.4.12)

Posizione / Team / Punteggio
1 - Red Bull Sailing Team (AUT) / 47 points
2 - The Wave, Muscat (OMA) / 44 points
3 - GAC Pindar (GBR) / 37 points
4 - Groupe Edmond de Rothschild (FRA) / 32 points
5 - Oman Air (OMA) / 28 points
6 - Alinghi (SUI) / 26 points
7 - ZouLou (FRA) / 24 points
8 - China Team (CHN) / 18 points
9 - SAP Extreme Sailing Team (DEN) /14 points