NSS CalaSardi
ADVERTISEMENT
NSS CalaSardi
ADVERTISEMENT
giovedì 7 luglio 2022
NSS CalaSardi
  breaking news

La rivoluzione anti foil di Jean Le Cam

Lo skipper francese Jean Le Cam lancia un’altra sfida al Vendée Globe, il suo sesto, e lo fa con un’Imoca 60 nuovo di zecca che però non avrà i foil

Jean Le Cam e Éric Bellion
Jean Le Cam e Éric Bellion

Lo skipper francese Jean Le Cam all’ultimo Vendée Globe, il suo quinto, aveva fatto parlare di se sia per la prestazione che ha fatto con una barca senza foil di vecchia generazione, sia per il salvataggio di Kevin Escoffier.

A 63 anni si pensava che lo skipper più anziano della classe Imoca non avesse intenzione di fare un altro giro del mondo, ma ecco il colpo di scena: lo farà, e con un’Imoca nuovo molto particolare.

Le Cam infatti anche durante l’ultimo Vendée Globe si era detto scettico sull’utilizzo dei foil negli Oceani del sud, e aveva a lungo sostenuto che complessivamente il loro aiuto non fosse così determinante tanto da decidere di costruire un Imoca con una carena nuova di zecca senza foil.

Le Cam, per minimizzare i costi, lo farà in coppia con ...ric Bellion, un altro skipper che ha in progetto di partecipare al prossimo Vendée Globe.

I due costruiranno due barche quasi gemelle per ottimizzare i costi di produzione e con l’obiettivo di potersi allenare insieme. Interessante anche la scelta del cantiere, che sarà l’italiano Persico Marine di Nembro, Bergamo, ormai specializzato nelle costruzioni in composito di carbonio dedicate al mondo delle regate.

Saranno due barche con chiglia basculante e derive classiche, senza foil, su progetto di David Raison, esordiente nella classe Imoca.

L’idea è quella di riprendere lo sviluppo delle barche senza foil, che è fermo da diversi anni, da quando appunto la classe ha reso lecite le nuove appendici.

Nello specifico, secondo Raison, che ha già dimostrato di essere un ottimo velista oltre che deisgner nella classe Mini 650 e in Class 40, si può aumentare anche di 1 nodo-1,5 nodi, la media di velocità nelle varie andature rispetto alle vecchie carene, come quella per esempio che aveva Le Cam all’ultimo Vendée Globe.

Se con una barca di vecchia generazione Jean Le Cam era stato in grado di arrivare quarto, mettendosi alle spalle anche diversi foiler, cosa potrebbe fare con un progetto aggiornato e più performante?

Il mondo delle regate oceaniche attende con curiosità la risposta.

© Riproduzione riservata

Puntocospicuo Puntocospicuo Puntocospicuo
ADVERTISEMENT

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

CATEGORIE ARTICOLI