SVN logo

Aggiornamento: Ocean Cat riprende a navigare

Ocean Cat dopo la scuffia in oceano durante una burrasca, riprende il mare verso il record

Abbonamenti SVN
ADV
Atlantico – E’ stata dura, molto dura. Tullio Picciolini e Gianmarco Sardi hanno dovuto combattere diverse ore dentro e fuori dall’acqua con un vento di 40 nodi e onde grandi come case a due piani per rimettere sotto controllo il loro Ocean Cat, il catamarano sportivo non abitabile di 6 metri con cui stanno cercando di battere il record di traversata atlantica da Dakar a Guadalupe, dopo la scuffia avvenuta nelle prime ore di ieri mattina.

Ieri pomeriggio (tempo italiano), Tullio ha chiamato la nostra Guardia Costiera comunicando che la barca era di nuovo in sicurezza e che riprendevano il cammino verso il record che dovrebbe essere ancora raggiungibile.

Quella di ieri per i due velisti romani è stata la seconda scuffia, ma anche la più brutta perché avvenuta in condizioni veramente difficili.

Più passano le miglia e più si evidenza il carattere determinato dei due navigatori che stanno superando una difficoltà dopo l’altra come solo dei grandi marinai sanno fare.

www.oceancat.it

LA SFIDA
Tullio Picciolini e Giammarco Sardi a bordo di Ocean Cat, catamarano di appena 6 metri non abitabile, sono partiti il 5 febbraio alle 10.50 UTC (ore 11.50 ora italiana) dall'isola di Gorée, in Senegal, per battere il record di traversata atlantica da Dakar a Guadeloupe. Il record da battere è quello di 11 giorni 1 ora 9 minuti e 30 secondi, attualmente detenuto dagli italiani Vittorio e Nico Malingri.

© Riproduzione riservata