SVN logo

Scippato e abbandonato su di un gommone

Pescava davanti a Camogli, quando due uomini, pistola in pugno, gli hanno portato via la barca

Abbonamenti SVN
ADV
Camogli - E’ una storia che ha dell’incredibile. Un uomo di 50 anni, pescava sul suo motoscafo di 26 piedi, poche miglia fuori Camogli, vicino a Portofino, quando, due uomini su di un gommone, hanno attirato la sua attenzione chiedendo assistenza. Il sig. Orizi, questo il suo nome, non ha esitato e si è avvicinato ai due supposti naufraghi facendoli salire a bordo della sua imbarcazione. Una volta sul motoscafo, i due, hanno tirato fuori le pistole e hanno costretto Orizi a scendere sul gommone con il quale erano arrivati, poi sono scappati con la barca.

Ladri, ma ladri gentiluomini, infatti i due falsi naufraghi avevano equipaggiato il gommoncino, cosa assai rara, con le dotazioni di sicurezza, razzi inclusi e quando sono andati via, hanno permesso a Orizi di portarsi dietro il telefono cellulare, con il quale questi ha dato l’allarme.

La capitaneria, ha attivato, insieme alla Polmare, le ricerche dei due che data la velocità dell’imbarcazione e l’autonomia di questa, non potevano aver fatto molte miglia. Dopo averli cercati per qualche ora, dei due nessuna traccia, ma la barca è stata ritrovata affondata davanti a Camogli, a una decina di miglia da dove c’èra stata l’aggressione.

La storia ha dell’incredibile e lascia aperte tutte le ipotesi sul perché i due uomini abbiano rubato la barca facendo molta attenzione che il proprietario non corresse alcun pericolo.


© Riproduzione riservata