SVN logo

Ivan Dimov mira al record di Alessandro Di Benedetto

Il giro del mondo senza scalo e assistenza su di un 17 piedi senza motore in meno di 233 giorni. Se ce la fa è record

Abbonamenti SVN
ADV
San Gimignano – Il giro del mondo senza scalo e senza assistenza passando per i tre capi con una barca usata di 5,18 metri senza motore, il tutto in meno di 233 giorni. Ecco la missione difficile che dovrà compiere Ivan Dimov, lo skipper bulgaro che vive e lavora in Italia, se vorrà battere il record di Alessandro Di Benedetto.

Dimov naviga come skipper professionista conducendo barche a vela di facoltosi armatori. Quando non è fuori per lavoro, si allena uscendo in mare con il suo Leisure 17 dei Cantieri Gavazzi di Rosignano, modello degli anni sessanta costruito in oltre 600 esemplari che sarà anche la barca del suo giro del mondo.

Esce quando il vento fischia e il mare urla, per cercare di replicare le condizioni in cui si troverà a navigare durante il suo giro del mondo.



Il progetto ha il sapore della missione impossibile, sapore che hanno quasi tutti i tentativi di record di questo tipo, ma in mare tutto è possibile. Ivan Dimov, vuole rivivere l’avventura di Alessandro Di Benedetto, ma in modo ancora più estremo.

A bordo del suo Leisure 17 avrà 3 telecamere che riprenderanno per 9 mesi minuto per minuto quello che accadrà nel paio di metri quadrati di cui disporrà della sua vita sballottato tra le onde più alte che a uomo sia dato vedere. Con le riprese sarà poi montato un documentario.

Per finanziare la sua impresa Ivan ha lanciato una campagna di crowfunding attraverso la piattaforma di Vizibol.com