SVN logo

Le vibrazioni della barca possono dipendere dal bulbo o dal timone?

La domanda che segna una battuta di arresto nella serie di risposte giuste date da voi lettori nei sondaggi settimanali di SVN riguarda le vibrazioni della barca

SailItalia
ADV
Dopo una lunga serie di risposte giuste date, con largo margine, dai lettori di SVN solovelanet alle domande dei nostri sondaggi settimanali fatti nella nostra community YouTube, ecco che arriva una battuta di arresto.

Probabilmente la colpa è della redazione che ha voluto vedere sino a che punto si poteva alzare il livello delle domande visto che a molte di quelle fatte, il cui livello era piuttosto complesso, i lettori avevano dato delle risposte giuste. Per esempio nel sondaggio dedicato alle eliche in cui chiedevamo perché l’elica a pale orientabili rende più veloce la barca la maggioranza dei partecipanti aveva risposto correttamente.
Vediamo cosa è accaduto.

La domanda in analisi era: La vibrazione della barca a basse velocità può dipendere dal bulbo o dal timone?
E le risposte tra cui i lettori dovevano scegliere erano :

a) No
b) Può accadere se il bulbo è troppo lungo e poco rigido
c) Può dipendere dallo spessore del bordo di uscita.

La maggior parte dei partecipanti, il 56%, ha scelto la risposta B, il 22% la risposta A e solo il 23% la risposta C che è la risposta giusta.

Un bordo di uscita troppo spesso e, soprattutto, tagliato male, può provocare delle turbolenze all’uscita del flusso delle molecole di acqua dalla superficie dell’appendice e quindi innescare delle fastidiose vibrazioni.

Maurizio Cossutti, il noto progettista che ci ha fatto da consulente, spiega che un bordo del bulbo spesso può innescare delle vibrazioni, ma se il bordo è tagliato in un certo modo queste possono essere annullate o, quanto meno, contenute. Le vibrazioni possono essere innescate anche da un bordo sottile se questo non ha forma ma è tagliato a 90°.

Il bulbo troppo lungo e sottile, invece, non genera vibrazioni.

Appuntamento alla settimana prossima e iscrivetevi al nostro canale YouTube per partecipare a tutti i nostri sondaggi.





© Riproduzione riservata