DufourCat
ADVERTISEMENT
DufourCat
ADVERTISEMENT
martedì 16 agosto 2022
DufourCat
  breaking news

La risacca, tutto quello che c’è da sapere sull'onda fastidiosa

La risacca, tutto quello che c’è da sapere sull'onda fastidiosa

Vediamo come e perché, a volte, in rada, ci sono delle onde che non capiamo da dove arrivino e che ci danno molto fastidio. Vediamo cos’è la risacca.

Contenuto riservato agli utenti registrati. Registrarsi è gratuito.

Per leggere l'articolo e per scaricare il PDF fai il o registrati
Cos’è la risacca? Da dove arriva quest’onda fastidiosa?

Notte stellata, calma di vento, giusta temperatura, un goccetto, una chiacchierata, un sigaro e a nanna. Scendiamo in cabina e pian piano la barca comincia a muoversi come per il passaggio di un’imbarcazione in lontananza.

Ancora qualche minuto e il moto anziché diminuire aumenta di intensità fino a diventare veramente noioso. I più sensibili hanno difficoltà a dormire.

Siamo ridossati, calma di vento, da dove salta fuori questa onda fastidiosa?

La definizione del vocabolo ‘risacca’

Dal vocabolario Treccani la definizione: risacca s. f. [dallo spagnolo resaca, derivato di resacar «tirare su», da sacar «togliere», che è un derivato del latino saccus «sacco»]. – Il moto di ritorno di un’onda che, urtando contro un ostacolo, viene fermata e respinta.

Cos’è la risacca secondo la scienza

Per approfondire il fenomeno della risacca, noi di solovelanet, abbiamo intervistato il dottor Luigi Cavaleri dell’I-SMAR-CNR, l’Istituto di Scienze Marine che si occupa dello studio dei processi fisici, biofisici ed ecologici legati alla circolazione oceanica e dello studio dei meccanismi che ne regolano i cicli biogeochimici.

Un Istituto incastonato nella splendida cornice dell’Arsenale di Venezia, in cui si dà del tu alle onde e si tratta con il massimo rispetto il mare.

Il dottor Cavaleri vanta numerose pubblicazioni scientifiche specialistiche sui fenomeni legati al moto ondoso, tra cui quella nella prestigiosa rivista «Ocean Dynamics», On the interaction between ocean surface, waves and seamounts (“Interazione tra la superficie degli oceani, le onde e i rilievi sottomarini”).

È stato inoltre proget

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Registrati per leggere l'articolo integrale. La registrazione è gratuita.

Login

Se sei già registrato fai il login per leggere l'articolo.
More than 100+ articles.

Registrati

Registrati e ottieni il tuo abbonamento gratuito per leggere i contenuti riservati ai nostri abbonati.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

CATEGORIE ARTICOLI