SVN logo

Alfa Romeo subito in testa

E’ partita la storica regata d’altura dall’Australia alla Tasmania. Lo scafo di Neville Crichton precede Icap Leopard e Wild Oats. Ran in vantaggio nella classifica in compensato

NSS
ADV
Sydney – E’ iniziata nel primo pomeriggio australiano (questa notte in Italia) la sessantacinquesima edizione della Sydney-Hobart, storica regata d’altura in Pacifico che vedrà gli oltre cento scafi in gara completare le 620 miglia nautiche che dividono l’Australia dalla Tasmania.
Con arie da sud-ovest di circa dieci nodi, a doppiare per primo la boa di disimpegno è stato Alfa Romeo, il maxi di Neville Crichton che dopo dieci ore di gara si trova ancora al comando della competizione, mentre il vento ha rinforzato fino a più di venti nodi. Lo scafo neozelandese ha dimostrato così la forte intenzione di fare proprio il trofeo, piazzandosi da subito al comando della regata nonostante un problema in partenza, quando è stato costretto a ripetere la procedura per aver varcato la linea in anticipo.
Dietro Alfa Romeo, gli altri grandi favoriti Icap Leopard e Wild Oats (vincitore delle ultime quattro edizioni) inseguono a meno di un miglio di distacco, mentre Ran, il Judel-Vrolijk 72 di Tim Powell, con il suo quarto posto si attesta come il favorito per la vittoria della Tattersall’s Cup, il trofeo destinato alla miglior barca in compensato Irc.
Già tre i ritiri, di cui uno eclatante. Etihad Stadium, l’ex Skandia di Grant Wharington, ha dovuto abbandonare per problemi tecnici dopo aver vinto la corsa contro il tempo che gli aveva permesso di essere regolarmente al via nonostante il disalberamento occorso nel trasferimento verso Sydney.

© Riproduzione riservata

SVN SUPPORT
ADV