SVN logo

Alfa Romeo, ritorno alla vittoria

Il maxi di Neville Crichton ha vinto la storica regata australiana dominandola dall’inizio alla fine. Secondo posto per Wild Oats XI, grande incertezza per la vittoria in tempo compensato

NSS
ADV
Hobart – Tagliando il traguardo alle 22,02 (ora locale) di stanotte, Alfa Romeo si è aggiudicato in tempo reale la sessantacinquesima edizione della Sydney-Hobart, storica regata d’altura in Pacifico che vede navigare gli scafi su una rotta lunga 620 miglia.

Il maxi di Neville Crichton ha completato la propria fatica in 2 giorni, 9 ore e 2 minuti, un tempo decisamente più alto del record stabilito da Wild Oats XI che nel 2006, favorito dalle ottime condizioni meteo, conquistò i line honours in 1 giorno, 18 ore e 40 minuti.

Per Alfa Romeo questa vittoria, la seconda dopo quella del 2002, è stata più che meritata. Crichton e compagni hanno comandato la regata sin dalle battute iniziali e nell’ultimo giorno hanno acquisito un vantaggio consistente sul resto della flotta, sfiorando anche la vittoria in tempo compensato.

In un’edizione che non sarà ricordata per i venti forti, al secondo posto in tempo reale dovrebbe piazzarsi Wild Oats XI, il Reichel Pugh 100 di Robert Oatley vincitore negli ultimi quattro anni, segnalato a una manciata di miglia dalla linea d’arrivo.

Dietro di lui, Icap Leopard precede con un buon margine Investec Loyal e Ran, mentre per la Tattersall’s Cup, il trofeo da assegnare in virtù dei risultati in tempo compensato, al momento in testa c’è la piccola Afr Midnight Rambler di Ed Psaltis e Bob Thomas, ma tutto è ancora da decidere.

© Riproduzione riservata

SVN SUPPORT
ADV