Spartivento
ADVERTISEMENT
Spartivento
ADVERTISEMENT
mercoledì 24 aprile 2024
Spartivento
  aggiornamenti

Regata dei Tre Golfi: il quasi naufragio di ARCA

Arca, il maxi triestino, ha subito una grave avaria alla chiglia che poteva provocarne l’affondamento, l’equipaggio è stato recuperato incolume dalla Guardia Costiera

Regata dei Tre Golfi: il quasi naufragio di ARCA
Regata dei Tre Golfi: il quasi naufragio di ARCA

Grave incidente alla 68ma Regata dei Tre Golfi durante la quale, nella notte tra venerdì e sabato, il maxi 100 Arca di Furio Benussi ha rischiato il naufragio e l’affondamento. Venerdì 12 maggio alle 17 da Napoli era partita la regata di 145 miglia, sul percorso Napoli-Ponza-Li Galli-Massa Lubrense. In gara la categoria maxi, a cui appartiene ARCA, impegnata nel Campionato Europeo di cui la Tre Golfi fa parte, più le categorie ORC.

Intorno alle ore 23 di venerdì sera ARCA si trovava nei pressi di Ponza, navigando con vento intorno ai 10 nodi. All’improvviso ha ceduto probabilmente un pistone idraulico della chiglia basculante, le cause certe sono ancora da verificare, che ha fatto precipitare la stessa sfondando lo scafo e lasciandola inclinata sottovento.

ARCA si è trovata sbandata a 45 gradi e con un’importante via d’acqua a bordo. Lo skipper Furio Benussi ha lanciato il mayday alla radio, raccolto subito da alcune imbarcazioni vicine ad ARCA, prima tra tutte il maxi Prosecco DOC di Claudio De Martis che è sopraggiunto pochi minuti dopo per portare soccorso all’equipaggio di Benussi.

Nel frattempo su ARCA venivano tamponate le falle e l’equipaggio poi, per ordine della Guardia Costiera, si è spostato sulle zattere di salvataggio ed è stato trasbordato su una motovedetta.

ARCA è stata trainata fino al porto di Ponza ed è stato evitato l’affondamento. Le condizioni di mare calmo hanno fatto sì che l’incidente non avesse esiti disastrosi e il naufragio è stato evitato grazie anche alla tenacia dell’equipaggio, incolume, che è riuscito a limitare i danni prima di abbandonare la barca.

La regata è stata poi vinta in tempo reale dal Maxi 77 Jethou per la categoria maxi, che ha stabilito il nuovo record della regata, mentre in tempo compensato si è imposto il Maxi 72 North Star di Peter Dubens. Nella categoria ORC vittoria del Ker 46 Lisa R di Giovanni Di Vincenzo.

© Riproduzione riservata

NSS Charter NSS Charter NSS Charter
ADVERTISEMENT
Barcando Barcando Barcando
ADVERTISEMENT
Mediter Mediter Mediter
ADVERTISEMENT
MarineCork MarineCork MarineCork
ADVERTISEMENT

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

ARGOMENTI