SVN logo

Bali e Catana +11, crescono nell’anno del Covid

Il gruppo Catana, che possiede i marchi Catana e Bali, ha annunciato di aver registrato un incremento dell’11% del fatturato per l’anno nautico 2019-20

Abbonamenti SVN
ADV
Parigi (Francia) – In una Francia che ormai ha superato abbondantemente i 50.000 contagi al giorno e che sta navigando, secondo tutte le previsioni, verso i 100.000, con terapie intensive e posti letto in ospedale vicinissimi all’esaurimento, le buone notizie vanno date subito e questo è quanto ha fatto il Gruppo Catana guidato da Olivier Poncin che ha diffuso i dati sul fatturato della stagione nautica 2019-2020.

Il gruppo, che possiede i marchi Catana e Bali, nonostante un trimestre di lockdown è riuscito a mettere a segno tra il 1 settembre 2019 e il 30 agosto 2020 un incremento di fatturato pari all’11%.

La crescita del gruppo è stata inferiore alle previsioni di agosto 2019 quando ancora non si parlava di Covid, ma sicuramente è andata oltre le aspettative del 2020.

I motivi della crescita vengono attribuiti soprattutto al lancio di tre nuovi modelli: il Bali 4.8, il Bali Catspace e il Bali 4.4.

Quindi una crescita tutta concentrata sulla produzione di Balì, mentre i numeri di Catana sembrano essere destinati a salire il prossimo anno con il lancio del Catana 50 che segnerà un punto di svolta nella filosofia del cantiere francese con un deciso avvicinamento verso le esigenze dei crocieristi mediterranei.