SVN logo

Ancora senza nome il cadavere trovato in mare a Viareggio

Il corpo trovato in mare a Viareggio era in acqua da troppo tempo per poter essere identificato

Abbonamenti SVN
ADV
Viareggio – Martedì scorso, 16 settembre, un pescatore aveva chiamato la Capitaneria avvertendo di aver trovato il corpo di un uomo in evidente stato di decomposizione che galleggiava a circa 300/400 metri dalla costa viareggina.

Ad oggi, dopo due giorni dal ritrovamento, non è ancora stato possibile capire a chi appartenesse il corpo. Il cadavere, che doveva essere in acqua già da 3 o 4 giorni, è in avanzato stato di decomposizione e ciò non permette ai tecnici di rilevare le impronte digitali.

In questi giorni a Viareggio e nei comuni circostanti non risultano denunce di persone scomparse e la polizia ha fatto un appello per avere notizie sull’uomo che al momento del ritrovamento indossava quello che poteva essere un costume da bagno o uno slip.

La Capitaneria di Porto sottolinea che in caso di ritrovamento di un cadavere in mare questo non va in nessun caso toccato, ma si è tenuti ad avvertire la capitaneria e rimanere nei pressi del corpo sino al sopraggiungere dei mezzi di soccorso.


© Riproduzione riservata