SVN logo
SVN solovelanet
lunedì 30 novembre 2020

Day 1

Lunedì 15 agosto si è dato il via alla prima giornata delle regate della nuova manifestazione sportiva riservata ai giovani, l' European Youth Sailing Games 2011

Abbonamenti SVN
ADV
Garda Trentino - Ieri, lunedì 15 agosto, al via la prima edizione degli European Youth Sailing Games. Il primo giorno è trascorso all'insegna del vento da nord, naturale conseguenza dei temporali del primissimo mattino. Passati i temporali la giornata è andata via via migliorando portando condizioni discrete per permettere agli atleti di iniziare le regate.
Le gare disputate nella giornata:
quattro per la classe 29er, tre per i Byte M e F e due per le tavole Techno 293 (la seconda con riduzione di percorso per calo di vento, che per le varie classi è stato dagli iniziali 18 nodi fino agli 8-10 circa delle ultime prove).

Techno 293 maschile
27 partecipanti, 10 nazioni
Sei nazioni nei primi dieci con l'inglese Martin -campione del mondo Techno under 17 del 2011- in testa per 1 punto (1-4 i parziali) sul russo Zagainov (4-2) in parità con il bielorusso Javadav (3-3). L' italiano (Windsurfing Club Cagliari) Michele Cittadini è quarto a soli 2 punti dal primo e soprattutto con una bella vittoria parziale dopo un iniziale sesto.

Techno 293 femminile
17 partecipanti, 7 nazioni
è una battaglia tra campionesse del mondo, l'italiana Marta Maggetti (Windsuring Club Cagliari) e le sorelle inglesi Saskia e Imogen Sills (rispettivamente prima e terza under 17 ai recenti mondiali Techno di San Francisco). La Maggetti ha iniziato facendo vedere subito la sua classe: non si è fatta intimorire dalle fortissime biondine inglesi e con due primi è al comando con 5 punti di vantaggio su una delle sorelle Sills (4-3), Imogen; terzo posto per la bielorussa Elfutina (6-2), ma è pronta ad attaccare l'altra Sills, Saskia (prima al mondiale di San Francisco), che con un terzo e un tredicesimo è sesta, ma sicuramente punterà al podio. Ottava l'altra italiana in gara, Elena Vacca.

Byte CII maschile
7 partecipanti, 5 nazioni
Tra i maschi prende il volo in questa prima giornata il figlio d'arte Michele Benamati, atleta della Fraglia Vela Riva, che ha realizzato tre belle vittorie. Distaccato di 6 punti il danese Guldberg (4-2-3), al terzo posto lo sloveno Zelko (5-4-2), ma a pari punti c'è il russo Sheludyakov (3-3-5). L'altro italiano portacolori della Fraglia Vela Riva è quinto: dopo un secondo, ha accumulato due sesti.

Byte CII femminile
9 partecipanti, 6 nazioni
La danese Beher ha iniziato con tre vittorie; la neo-campionessa del mondo Laser Cecilia Zorzi, trentina portacolori della Fraglia Vela Riva è seconda con parziali in crescita (4-3-2). In terza posizione l' italiana (Fraglia Vela Riva) Joice Floridia (6-2-3).

29er Open
24 barche partecipanti (x2), 7 nazioni
Sei nazioni nei primi dieci; in testa gli inglesi Payne-Berry, che dopo due ottavi hanno infilzato una vittoria e un secondo, che li ha portati primi con 5 punti di vantaggio sui polacchi Piasecka Sara-Kalinowski (tredicesimi ai recenti Campionati Europei), che dopo un 1-3 sono scivolati in un quindicesimo per riprendersi rapidamente con un ultimo quinto: con lo scarto diveteranno subito pericolosi. Terzi e due punti dietro i danesi Stephensen-Thusgaard, anche loro bene nelle prime due regate (2-4), ma tredicesimi nella terza regata e poi settimi nella quarta. Regolare ma senza acuti gli inglesi Hawkins-Thomas, quarti, mentre una giornata in continuo miglioramento per i finlandesi Ruskola-Cedercreuts: 14-12- 4 e un pruimo finale invidiabili! Primo degli italiani l'equipaggio femminileRaggio-Colombi, undicesime (9-14-10-9). I campioni europei e del mondoRobles-Trittel per ora sono solo decimi con posizioni assai alterne: 20-1-16-3; anche per loro lo scarto farà la differenza.