SVN logo

Le acque della Sicilia, 10 su 19 i punti fuorilegge

Goletta Verde di Legambiente a Palermo presenta i risultati delle analisi del monitoraggio: 10 su 19 i punti di campionamento risultati fuori legge

Abbonamenti SVN
ADV
Sicilia - I dati presentati questa mattina in conferenza stampa a Palermo dal team di biologi di Goletta Verde, campagna di Legambiente impegnata nel monitoraggio delle coste e delle acque italiane, hanno riportato la presenza di situazioni critiche nella gran parte del territorio regionale. Acque inquinate a Palermo, a Messina, a Trapani, a Siracusa, a Caltanisetta e anche nella riserva naturale di Ragusa presso la foce del fiume Irmino.

I dati emersi dai rilevamenti di Goletta Verde rispecchiano la condanna dell'Unione Europea fatta all'Italia per inadempienza sulla n.271 del 1991 relativa all’adeguamento del trattamento reflui urbani che chiama in causa ben 57 comuni della regione siciliana, il 52% del totale di comuni italiani condannati. Di questi sono ben 27 gli agglomerati siciliani che hanno ricevuto la condanna più grave, in quanto manchevoli di rete fognarie.

I risultati delle analisi di Goletta Verde del Mare in Sicilia
COMUNE, PROVINCIA - LOCALITÀ, PUNTO DI PRELIEVO - GIUDIZIO
PA - Vergine Maria, spiaggia antistante Tonnara Bardonaro - fortemente inquinato
PA- Bandita, spiaggia accanto al porticciolo - entro i limiti di legge
Calatabiano, ME - San Marco, foce del fiume Alcantara - fortemente inquinato
Capo d’Orlando, ME - Contrada Ligabue, spiaggia sul lungomare - inquinato
ME - San Saba, spiaggia a destra del torrente Mella - entro i limiti di legge
ME - Sant’Alessio Siculo, spiaggia alla fine del lungomare - entro i limiti di legge
Barcellona P.zo di Gotto, ME - Calderà, spiaggia Piazza Ancore - entro i limiti di legge
TP - San Cusumano Casa Santa Erice, Tonnara - fortemente inquinato
Mazara del Vallo, TP - Tonnarella, spiaggia sul lato di ponente - entro i limiti di legge
SR - Porto Grande, foce Canale Grimaldi, spiaggia Pantanelli - fortemente inquinato
SR - Porto Grande - Pontile di fronte al Canale Grimaldi - fortemente inquinato
Scicli, SR - Contrada Arizza, foce della Fiumara di Modica - fortemente inquinato
Modica, SR - Marina, spiaggia antistante P.za Mediterraneo - entro i limiti di legge
Noto, SR - area protetta di Vendicari, spiaggia foce del Tellaro - entro i limiti di legge
Augusta, SR - Badiazza, spiaggia - entro i limiti di legge
RG - riserva naturale fiume Irminio, foce del fiume - fortemente inquinato
Gela, CL - Macchitella, foce del fiume Gattano - fortemente inquinato
Licata, AG - Licata, foce del fiume Salso - inquinato
AG - San Leone, spiaggia Mare Nostrum - entro i limiti di legge

LEGENDA
Facendo riferimento ai valori limite previsti dalla normativa sulle acque di balneazione vigente in Italia (Dlgs 116/2008 e decreto attuativo del 30 marzo 2010) i giudizi si esprimono sulla base dello schema seguente:

inquinato = enterococchi intestinali maggiori di 200 UFC/100 ml e/o Escherichia Coli maggiori di 500 UFC/100ml;

fortemente inquinato = enterococchi intestinali maggiori di 400 UFC/100 ml e/o Escherichia Coli maggiori di 1000 UFC/100 ml

Dati estratti dalla sentenza della Corte di Giustizia europea, nell’ambito della procedura d’infrazione 2004/2034 riguardante gli agglomerati oltre i 15.000 a.e. che scaricano in aree non giudicate sensibili ai fini della direttiva 91/271/CE.

© Riproduzione riservata