SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 25 novembre 2020

Hanse perde fatturato ma aumenta gli utili

Il Gruppo tedesco, come i suoi concorrenti, ancora risente fortemente della crisi, soprattutto nell’Europa meridionale

Abbonamenti SVN
ADV
L’Hanse Yacht ha reso noto che nei primi nove mesi del 2012/2013, ha venduto per 51,7 milioni di euro, il 21% meno di quanto fatto lo scorso anno nello stesso periodo. Nonostante il rallentamento nelle vendite, il cantiere registra un leggero incremento negli utili.

L’annuncio dell’Hanse segue quello di qualche mese fa del gruppo Beneteau, che lo stesso ha registrato una contrazione del venduto.

In un comunicato il cantiere ha reso noto che:“ La domanda di barche a vela sui mercati è ancora molto debole e non si aspettano mutamenti in tempi ristretti. I mercati più colpiti sono quelli della fascia del Mediterraneo. L’unico mercato di quest’area in controtendenza – continua il comunicato – è la Turchia che vede una costante crescita della richiesta di imbarcazioni, mentre in Germania, la situazione è stabile.”

In pratica il Gruppo si allinea con gli altri grandi produttori che non vedono rosa, almeno per il settore del sud Europa. Le previsioni degli esperti del Gruppo sono che ci sarà una lieve crescita della domanda d’imbarcazioni in diversi paesi del nord Europa, mentre nei paesi dell’Europa meridionale, come Spagna, Italia e Grecia, il mercato continuerà a contrarsi.

In ultimo i mercati emergenti. Il gruppo Hanse dichiara che per quanto i mercati emergenti come Brasile, Cile e Cina, siano in crescita, non saranno sufficienti a colmare le perdite in Europa.