SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 26 novembre 2020

Solitario tratto in salvo dalla Capitaneria a Otranto

Era solo al comando di un dodici metri con il motore in avaria

Abbonamenti SVN
ADV
Otranto – Ieri pomeriggio, un giovane skipper di cui non è stato reso noto il nome, ha lanciato un may day al 1530 della Capitaneria. Stava navigando in solitario a bordo di un 12 metri da Santa Maria di Leuca, diretto a Brindisi, quando si è reso conto di non essere in grado di gestire la barca a causa del vento molto forte e del mare che continuava a montare. Ha cercato di mettere in moto il motore, ma questo non è partito. A quel punto, probabilmente preso dal panico per il tempo che peggiorava e la costa che si faceva sempre più vicina, ha deciso di ammainare le vele e chiedere soccorso.

Otranto, ricevuto l’allarme dalla sede operativa del 1530, ha fatto partire la motovedetta CP 809, mezzo specializzato nella ricerca e soccorso in mare, la quale ha rintracciato l’imbarcazione a circa 3 miglia davanti a Torre di Sant’Andrea Marina di Meledugno. Soccorso il ragazzo, la Capitaneria ha disposto per il recupero del mezzo da parte di un rimorchiatore privato che lo ha rimorchiato nel porto di Otranto.