SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 25 novembre 2020

Motoscafo contro barca a vela

Non solo nei nostri mari i motoscafi sono un pericolo in mare

Abbonamenti SVN
ADV
Indian River Bay (USA) - Quattro del mattino e l’Obsession, uno sloop di 41 piedi, sta navigando al largo della costa del Delaware negli Stati Uniti, dove a bordo, uno dei due membri dell’equipaggio è in pozzetto a fare la guardia. Dean, questo il suo nome, è molto rilassato perché il mare è calmo e il vento assente, la barca procede a motore intorno ai sei nodi, quando, un fortissimo urto sulla fiancata di sinistra lo scaraventa giù dalla panca. Mezzo stordito Dean, si rialza, giusto in tempo per vedere l’albero dell’Obsession collassare sul ponte.

Affaciatosi fuori bordo per capire cosa stia succedendo Dean vede nell’oscurità una barca a motore di una decina di metri che sta affondando a pochi metri da lui. E’ il Line Item, un fisherman da pesca sportiva di 35 piedi. A bordo 6 persone che si sono prontamente gettate in acqua prima che la barca colasse a picco.

Dean ha chiamato i soccorsi e con il suo compagno di viaggio ha recuperato i sei pescatori. Dopo poco più di un’ora sono stati raggiunti da una motovedetta della guardia costiera che ha preso in carico i sei passeggeri del fisherman per riportarli a terra, mentre l’Obsession ha atteso l’arrivo di una seconda motovedetta che ha aiutato l’equipaggio a rimettere la barca in condizioni di navigare. I danni riportati, oltre all'albero spezzato, non sono gravi. La barca ha retto molto bene il forte urto che è avvenuto in corrispondenza di una paratia.

La collisione tra barche a motore e barche a vela, pur non essendo un tipo d’incidente in cima alla lista degli eventi che funestano la navigazione, anche negli Stati Uniti, non è un evento raro. Da noi ogni anno si verificano una ventina di incidenti provocati da motoscafi affidati al governo del pilota automatico che si scontrano con barche a vela.

Per questo si consiglia di non fidarsi mai delle barche a motore, anche quando si ha la precedenza. Sin tanto che si è in tempo, precedenza o no, si deve cercare di uscire dalla rotta di collisione.