NSS Vendita
ADVERTISEMENT
NSS Vendita
ADVERTISEMENT
giovedì 22 febbraio 2024
NSS Vendita
  aggiornamenti

The Ocean Race: Capo Horn ad alta tensione, emergenza medica su Malizia

La co-skipper Rosilin Kuiper ha subito una commozione celebrale a seguito di una caduta, condizioni definite stabili, Malizia procede a 6 nodi per doppiare Capo Horn in sicurezza

La co-skipper Rosilin Kuiper
La co-skipper Rosilin Kuiper

Capo Horn ad alta tensione per la flotta di Imoca 60 della The Ocean Race impegnata nel giro del mondo in equipaggio, in approccio al mitico Capo che è uno snodo cruciale di questa terza tappa partita il 26 febbraio da Cape Town con destinazione Itajai in Brasile.

Il 26 marzo è stata una giornata caratterizzata da un’emergenza medica a bordo di Team Malizia. La co-skipper di Boris Hermann, Rosalin Kuiper, è rimasta ferita alla testa nelle dure condizioni di mare incrociato e ripido che le barche stanno subendo. La velista era in un turno di riposo e stava dormendo quando è stata sbalzata dalla sua cuccetta a causa di un’onda e ha sbattuto la testa appena sopra il sopracciglio destro.

Rosalin non ha mai perso conoscenza ma sanguinava in modo importante. Nico Lunven si è occupato di rallentare subito la barca, mentre Boris Herrmann ha contattato il team di terra e il medico di regata Spike Briggs.

Will Harris e Antoine Auriol hanno pulito e bendato l’area della ferita e hanno poi continuato a monitorare Rosalin. La diagnosi sembra essere quella di una commozione celebrale, per questo Malizia in queste ore sta procedendo molto lentamente mantenendo la barca il più stabile possibile nonostante le condizioni difficili. Rosalin ha fatto del suo meglio per riposare e il team l'ha monitorata costantemente.

La Kuiper, in un messaggio al direttore del team Holly Cova poche ore dopo l'incidente, ha raccontato: “Lo supererò, ora sembro la pirata Rosie. Lo sbattere (della barca) è piuttosto brutto e si fa sentire alla testa, ma tengo duro e starò meglio. Dormo molto e i ragazzi si stanno prendendo cura di me”.

Will Harris, in un report da bordo di Malizia: “È difficile impedire che la barca sbatta in questo momento, stiamo facendo il possibile per mantenerla stabile, ma le condizioni sono incredibilmente difficili. Stiamo tenendo d'occhio Rosie e faremo tutto il possibile per assicurarci che stia bene. È stata davvero coraggiosa e sta cercando di riposare”.

A causa della posizione della barca e del fatto che la co skipper è in condizioni stabili, l'opzione migliore per Malizia è quella di proseguire e doppiare Capo Horn. L’equipaggio in collaborazione con il medico di terra continueranno a monitorare Rosalin per fornirle la migliore assistenza possibile a bordo.

Al momento dell’incidente Malizia era balzata in testa alla tappa, con Holcim tornata seconda e Biothern e 11Th Hour Racing a inseguire. Le condizioni nelle prossime 24 ore, durante le quali i team dovrebbero doppiare Capo Horn, si annunciano difficili, ma in graduale miglioramento.

© Riproduzione riservata

Mediter Mediter Mediter
ADVERTISEMENT

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

CATEGORIE ARTICOLI