lunedì 17 giugno 2024
  aggiornamenti

The Ocean Race: Guyot alza bandiera bianca, danni allo scafo

Guyot Environnement fa ritorno a Cape Town a causa di un cedimento strutturale, gli Imoca sono entrati nella prima depressione del Southern Ocean

The Ocean Race: Guyot alza bandiera bianca, danni allo scafo
The Ocean Race: Guyot alza bandiera bianca, danni allo scafo
Pardo Pardo Pardo
PUBBLICITÀ

Colpo di scena nella terza tappa della The Ocean Race, che perde uno dei 5 Imoca 60 in regata. Guyot Environnement questa mattina ha invertito la rotta e sta tornando verso Cape Town, a seguito di un probabile cedimento strutturale dello scafo.

Questo il comunicato da parte dell’organizzazione sull’incidente: “Questa mattina con di 20-25 nodi di vento l'equipaggio a bordo ha sentito due forti rumori consecutivi. Dopo un'ispezione della barca, hanno scoperto movimenti anomali nel fondo dello scafo nella zona dove l’equipaggio vive. Dopo una valutazione con il team di progettazione e con quello tecnico, l’equipaggio è giunto alla conclusione che si tratta di un cedimento al sandwich dello scafo. L'equipaggio composto da Benjamin Dutreux, Robert Stanjek, Sébastien Simon, Annie Lush e il giornalista di bordo Charles Drapeau sono al sicuro e il team prevede di poter riportare la barca a Città del Capo, a poco più di 600 miglia nautiche a nord-ovest, in sicurezza”.

Il primo accenno di Oceano del Sud ha fatto subito lasciato il segno sulla flotta della The Ocean Race che adesso resta con 4 equipaggi in corsa. In queste ore i team stanno assistendo a un inesorabile cambiamento dello scenario meteo dopo essersi spinti oltre i 40 gradi sud.

Il vento è aumentato perché gli Imoca 60 hanno agganciato la prima depressione, ma il mare è piuttosto incrociato e confuso perché è un sistema meteo che si muove velocemente. Condizioni in cui serve dosare la velocità delle barche che in questo momento sono sotto i 20 nodi.

In testa alla tappa c’è sempre PBR Holcim, che ha 89 miglia di vantaggio su 11Th Hour Racing e 97 su Team Malizia. Un’inezia, se si considera che al traguardo ne mancano ancora oltre 12 mila e ci sono da attraversare l’Indiano e il Pacifico prima di doppiare Capo Horn.

La terza tappa della The Ocean Race è partita dalla città di Cape Town domenica 26 febbraio. Il percorso è il più lungo che si sia mai percorso nel giro del mondo in equipaggio: 12.750 miglia da Cape Town in Sud Africa a Itajai, in Brasile, via Capo Horn.

Gli equipaggi in gara nella Classe IMOCA sono cinque : 11th Hour Racing Team, Team Malizia, Holcim – PRB, GUYOT environnement - Team Europe e Biotherm.

© Riproduzione riservata

SVN VIAGGI SVN VIAGGI SVN VIAGGI
ARTICOLI DI VIAGGI
NSS Charter NSS Charter NSS Charter
PUBBLICITÀ