SVN logo

Ancora Saetta

Arie instabili caratterizzano la frazione di Numana del circuito per i veloci monotipi. Premiata la regolarità di Saetta. Little Wing centra una tripletta sul finale, che non è sufficiente per la rimonta

Abbonamenti SVN
ADV
Numana - Ancora una volta è Saetta, dell'armatore veronese Gianni Catalogna, a conquistare il gradino più alto del podio al circuito Volvo Cup riservato alla classe Melges 24. All'ombra del monte Conero l'equipaggio composto da Alberto Bolzan, Daniele Cassinari, Cesare Claudani, Michele Giovannini e Simone Spangaro ha vinto la terza tappa davanti a Little Wing con Enrico Zennaro, a seguire Storm Capital a 11 punti dal primo.
Il week-end è stato caratterizzato da tre giorni di brezze leggere ma soprattutto instabili che hanno messo a dura prova sia i tattici in gara che il comitato di regata. Alla fine, infatti, è stato possibile disputare soltanto quattro prove, in cui Saetta si è rivelata la barca più regolare della flotta. Bolzan e compagni, infatti, non hanno vinto alcuna manche, ma nonostante ciò hanno concluso la propria fatica con tre punti di vantaggio su Little Wing che nell'ultima giornata è riuscito a mettere assegno addirittura una tripletta. Non sufficiente, tuttavia, per balzare davanti a tutti in classifica generale, a causa dell'undicesimo piazzamento rimediato nella regata d'esordio. "Fino ad ora i ragazzi hanno sempre dimostrato di essere i più forti in acqua - ha commentato soddisfatto Gianni Catalogna, armatore di Saetta – e la costanza nei risultati è stata la carta vincente per portare a casa la vittoria di questa tappa. La barca è settata molto bene e la vittoria di oggi ha dimostrato ancora una volta la grande maturità del nostro equipaggio". Il circuito Volvo Cup ora si sposterà nelle acque di Porto Rotondo, dove dal 3 al 5 giugno è in programma la quarta tappa.