SVN logo

Muore un sub nelle acque di Ercolano

Muore un sub di 53 anni che era disperso nelle acque di Ercolano da 24 ore. L’allarme è stato lanciato dal proprietario di uno stabilimento balneare, inutili i soccorsi

Abbonamenti SVN
ADV
Tragedia in acque campane, più precisamente presso la spiaggia La Favorita ad Ercolano, dove è stato ritrovato un sub senza vita. L’allarme era stato dato dal proprietario di uno stabilimento balneare, che aveva visto un uomo di circa cinquant’anni, si scoprirà poi essere un 53enne, lasciare una borsa sulla sabbia e poi immergersi in acqua probabilmente per una battuta di pesca subacquea.

Dopo svariate ore, non essendoci più nessuna notizia del sub, il proprietario dello stabilimento ha avvertito la Guardia Costiera e le Forze dell’Ordine.

Le ricerche nella fase iniziale sono state coordinate dalla Capitaneria di Porto di Torre del Greco, che ha mandato in acqua la motovedetta SAR 890 di Napoli, poco dopo il comando delle operazioni è passato sotto la direzione del IV Maritime Rescue Sub Center della Direzione Marittima – Guardia Costiera di Napoli.

In quella che è diventata molto presto una drammatica corsa contro il tempo sono intervenuti anche dei mezzi aerei, un elicottero della Guardia Costiera, e il nucleo dei sommozzatori. Dopo quasi 24 ore di ricerca incessante è stato rinvenuto il corpo senza vita del 53enne.

Le Forze dell’Ordine probabilmente apriranno, pro forma, un fascicolo d’indagine ma l’ipotesi più probabile è quella che a causare la morte dell’uomo sia stato un malore mentre nuotava. Un evento che può accadere, non a caso molti sub esperti consigliano sempre di affrontare le attività subacquee in compagnia di almeno un’altra persona, anche per i soggetti con età inferiore ai 40 anni.


© Riproduzione riservata