martedì 25 giugno 2024
  aggiornamenti

Enzo De Blasio, armatore di Scugnizza, è scomparso con il suo aereo

La zona di ricerca è quella tra Ischia e Ventotene, il 74enne Enzo De Blasio oltre alla passione per la vela era un pilota esperto

Enzo De Blasio
Enzo De Blasio
DINI-UbiM DINI-UbiM DINI-UbiM
PUBBLICITÀ

Sono ore e giorni di grande apprensione per la vela d’altura italiana: da domenica 15 ottobre si sono perse le tracce dell’armatore 74enne napoletano Enzo De Blasio, decollato da Castel Volturno con un bimotore poi scomparso nel nulla.

De Blasio è un nome noto nel mondo delle regate italiane e internazionali, protagonista con le sue Scugnizza di oltre un decennio di eventi ORC.

Il velista napoletano non è solo appassionato di mare, ma anche di aerei ed è un pilota esperto.

Era decollato domenica pomeriggio per un volo di test, che sarebbe dovuto durare non più di 20-30 minuti al fine di provare il carrello dell’aereo. De Blasio volava senza altre persone a bordo, non ha più fatto rientro e poco dopo l’ipotetico orario di atterraggio previsto è scattato l’allarme.

Le ricerche, coordinate dalla Guardia Costiera, si stanno concentrando nel tratto di mare tra Ischia e Ventotene, ma fino ad ora non hanno portato alcun frutto.

Le speranze di trovare in vita De Blasio sono flebili, ma si cerca anche qualche traccia dell’aereo per restringere l’area di ricerca. Una delle ipotesi che si fa strada in queste ore è quella del malore, che spiegherebbe come mai De Blasio non abbia lanciato alcuna richiesta di soccorso ma sia scomparso nel nulla.

Il velista napoletano ha vinto numerosi Campionati Italiani e Mondiali prima con l’NM 38 Scugnizza, poi con l’Italia Yachts 11.98 che portava lo stesso nome, tanto da essere considerato uno dei protagonisti della vela d’altura italiana nonché uno degli armatori più vincenti degli ultimi anni. Il più recente successo è stato quello ottenuto all’ultima Copa del Rey di Palma di Maiorca, vinta per due anni di fila con l’11.98.

Nel suo passato anche il controverso episodio dell’Europeo 2016 a Porto Carras, in Grecia, quando l’NM 38 Scugnizza venne squalificato e perse il titolo vinto in acqua, mesi dopo la conclusione delle regate, per delle irregolarità di stazza che non vennero mai accertate del tutto, tanto che la FIV non procedette con la squalifica dell’armatore.

Un episodio cancellato definitivamente in acqua, quando De Blasio ha cambiato barca e con l’11.98 ha ripreso a conquistare i podi delle regate nazionali e internazionali, risultati che hanno riaffermato la sua esperienza e quella del suo equipaggio, di cui ha fatto sempre parte anche la figlia Giada.

Le ricerche non sono state al momento interrotte e proseguono in queste ore, nella speranza di potere trovare una traccia dell’aereo che consenta di ricostruire quanto accaduto al largo di Napoli.

© Riproduzione riservata

SVN VIAGGI SVN VIAGGI SVN VIAGGI
ARTICOLI DI VIAGGI
NSS Charter NSS Charter NSS Charter
PUBBLICITÀ