SVN logo

Esercitazione antinquinamento a Vado

Nel porto Ligure simulato un incendio a bordo di una petroliera e il conseguente versamento di carburante in mare. Operazione portata a termine con successo

Abbonamenti SVN
ADV
Vado Ligure – Si è tenuta lunedì, presso il porto di Vado Ligure, la complessa esercitazione Pollex 2011, per testare i dispositivi antinquinamento dello scalo ligure. L'operazione ha ipotizzato che una petroliera di diecimila tonnellate, in questo caso è stata scelta la Maria Laura, durante la manovra d'ormeggio urtasse il pontile del terminal petrolifero con conseguente principio d'incendio e il versamento in mare di 40 metri cubi di carburante.
Il personale specializzato della capitaneria di porto ha così valutato i possibili rischi di esplosione, mentre le motovedette della guardia costiera si sono concentrate sulle operazioni di ricerca in mare, in quanto lo scenario prefissava il ferimento di due membri dell'equipaggio (per uno si è disposto anche il trasferimento d'urgenza in elicottero verso l'ospedale San Paolo di Savona) e la mancanza di notizie relativa a un altro membro. I vigili del fuoco si sono invece occupati dello spegnimento dell'incendio, mentre le società concessionarie del servizio, terminata l'emergenza, si sono adoperate per le operazioni di disinquinamento con stesura di panne e recupero del materiale inquinante attraverso skimmer.