SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 25 novembre 2020

Fipofix, transatlantica in 4,90 metri andata e ritorno

Il padre ci aveva provato a novembre, ora il figlio raccoglie il testimone per una transatlantica con uno scafo di 4,90 metri

Abbonamenti SVN
ADV
Gijón (Spagna) - L’Atlantico del nord da soli e senza assistenza con un 4,90 metri è indubbiamente una bella sfida. A provarci, sul piccolo Fipofix, era stato Norbert Sedlacek nel novembre scorso. Partito da Les Sables d’Olonne Norbert dovette desistere dopo solo due giorni di mare quando era al centro del golfo di Biscaglia e rientrare a Gijón.

A prendere il testimone è il figlio di Norbert, Harald, che è partito questa mattina da Gijón, dove era finita la corsa del padre per fare rotta su St. Augustine, in Florida. Da qui, Harald risalirà verso New York e quindi partirà per tornare a Gijón. Questa sarà la parte più difficile del viaggio. Alla fine dell’avventura Harald Sedlacek avrà navigato per circa 4.400 miglia.

Fipofix, l’imbarcazione di 4,90 metri di Harald è interamente costruita in stuoie di fibra vulcanica, un prodotto che la Fipofix vuole sponsorizzare proprio con il viaggio di Harald. Le fibre vulcaniche, secondo Fipofix, sono migliori delle fibre di carbonio in resistenza e durata.

Lo spazio abitabile nel Fipofix è di 1,5 metri quadrati, al limite della possibilità di potersi muovere. La poppa della barca è aperta e l’energia elettrica è assicurata da un idrogeneratore della Watt&Sea.

http://www.open16.com/index.php/en/