martedì 25 giugno 2024
  aggiornamenti

Sun Fast 30 One Design: Jeanneau vuole vincere in regata

Il nuovo 9 metri della Jeanneau, il Sun Fast 30 One Design, avrà uno scafo riciclabile e si propone come barca monotipo per le regate offshore

Sun Fast 30 One Design, una barca da regata
Sun Fast 30 One Design, una barca da regata
DINI-UbiM DINI-UbiM DINI-UbiM
PUBBLICITÀ

Il cantiere Jeanneau ha nella linea Sun Fast la propria gamma performante, in una produzione che in larghissima parte è invece orientata alle imbarcazioni da crociera.

Un tempo anche i Sun Fast erano delle barche da crociera, o meglio da crociera-regata, dato che hanno sempre avuto nel loro DNA le prestazioni.

Negli ultimi 10 anni però Jeanneau ha deciso che i Sun Fast saranno delle barche da regata pure, e non semplicemente dei cruise un po’ più veloci e comunque simili ai Sun Odyssey.

Da questo cambio di rotta sono venuti fuori diversi modelli interessanti, come il Sun Fast 3600 che ha raccolto tantissime vittorie nelle regate d’altura. Il prossimo step si chiama Sun Fast 30 One Design, una barca destinata alle regate offshore che ha anche l’ambizione di proporsi come classe monotipo, e non solo. Secondo le voci che circolano ne sarebbero stati venduti già oltre 20 esemplari.

L’altra novità sta nel fatto che lo scafo viene costruito con un composito riciclabile a base di resina termoplastica e fibbre, strada già esplorata dall’italiana Northern Light Composites con l’Ecoracer 30 OD da poco varato .

La misura dei 9 metri del resto è perfetta per Jeanneau per potere sperimentare questa tecnologia.

Il disegno del Sun Fast 30 One Design è stato affidato allo studio VPLP, veri e propri guru delle barche da regata offshore, che hanno disegnato numerosi Imoca 60 vincenti.

La costruzione, in infusione, è stata affidata a Multiplast, cantiere specializzato nella realizzazione di imbarcazioni da regata.

La barca, che vedrà l’acqua a breve, si caratterizza per una prua quasi tonda, in stile “scow”, proprio come negli open da oceano, e per un grande pozzetto aperto.

Le manovre sono all’insegna della razionalità, con due winch primari per le manovre e uno solo per le drizze posizionato sulla tuga.

Il timone è a barra, la chiglia a L, due invece le pale del timone.

Il piano velico prevede una randa con uno square top moderato, e un piccolo fiocco, ma a farla da padrone sull’assetto saranno i 1000 kg di chiglia sui 2700 totali, il che conferma quanto la barca sia stata progettata per garantire un buon raddrizzamento grazie anche ai 2 metri di pescaggio.

Questo porta a un’altra conclusione, ovvero che il Sun Fast 30 One Design potrà essere sfruttato bene anche per la navigazione in doppio o in solitaria, molto apprezzata dal pubblico francese e piuttosto in voga anche in Italia.

Il prezzo non è stato ancora reso noto da Jeanneau, che però nella sua comunicazione ufficiale lo definisce come “Un budget ragionevole”, e verosimilmente si aggirerà intorno ai 100 mila euro come prezzo di partenza, con una barca che Ivata e accessoriata con elettronica e vele da regata potrebbe essere pronta intorno ai 170 mila euro. Su questo punto avremo presto conferme o smentite.

Gli interni saranno piuttosto minimali, ma adatti alle navigazioni offshore con cuccette dotate di teli anti rollio, con due o quattro posti letto a seconda dell’utilizzo della barca.

Lunghezza fuori tutto 10,40 m
Lunghezza scafo 8,99 m
Lunghezza galleggiamento 8,40 m
Larghezza maxi 2,99m
Dislocamento 2700 kg
Pescaggio 2,00 m
Zavorra 1000 kg
Cuccette 2 + 2 (optional)
Motore 10 Hp / 5 Kw
Carburante 25 L
Superficie velica bolina 59,0 m²
Surface andature portante (spi sym.) 137 m²

© Riproduzione riservata

SVN VIAGGI SVN VIAGGI SVN VIAGGI
ARTICOLI DI VIAGGI
NSS Charter NSS Charter NSS Charter
PUBBLICITÀ