SVN logo

Andrea Mura alla Vendée Globe

Il navigatore sardo sta costruendo un IMOCA 60 con il quale parteciperà alla prossima Vendée Globe

Abbonamenti SVN
ADV
Cagliari – Andrea Mura parteciperà alla prossima Vendée Globe con un’imbarcazione nuova.

La notizia è di quelle che prendono impreparati, già partecipare alla Vendée Globe per un navigatore italiano è un grande evento, ma farlo con una barca di ultima generazione costruita appositamente, è una cosa veramente straordinaria.

Al momento sono due i navigatori tricolore che stanno lavorando per la Vendée Globe, Mura e Pedote. Giancarlo Pedote punta a trovare uno sponsor per acquistare un IMOCA del 2007-2008, quindi una barca di vecchia generazione, mentre Mura che al momento si sta preparando per partecipare alla Route du Rhum, transatlantica che lo ha visto vincitore nel 2010, ha trovato i finanziamenti per costruire una barca nuova con la quale potrebbe ambire anche a vincere la regata.

La barca di Mura sarà costruita da Persico, in Italia, il cantiere specializzato in barche per grandi regate.

Con l’annuncio di Andrea Mura, sull’Everest dei Mari, come viene chiamata la Vendée Globe, si accendono i riflettori anche in Italia. Se Pedote confermerà la sua partecipazione, c’è la seria possibilità di avere tra i concorrenti del 2016 due navigatori italiani di ottimo livello, se non tre nel caso in cui anche Alessandro Di Benedetto che ha già corso l’ultima edizione dovesse trovare il modo di partecipare.

La Vendée Globe è la più dura delle regate, si tratta di un giro del mondo in solitario non stop. I concorrenti partono da Les Sable d’Olonne, nel nord della Francia, scendono l’Atlantico sino a Capo di Buona Speranza e da lì cominciano il giro del globo passando per tutti i capi completando la regata in circa tre mesi con il rientro a Les Sable d’Olonne.

SVN ha definito questa come la regata dei cavalieri, perché i suoi partecipanti hanno sempre dimostrato un altissimo livello di sportività correndo sempre nel massimo della correttezza e dando in più occasioni dimostrazione di mettere i valori del mare davanti a ogni cosa, compresa la vittoria.

Alla regata partecipano i migliori skipper del mondo, l’ultima edizione della Vendée Globe corsa nel 2012-2013 è stata vinta dal francese François Gabart.