SVN logo

151 Miglia: saranno 250 le barche in partenza

A poco più di una settimana dal via del 30 maggio della 151 Miglia tutto esaurito per la classica offshore. Saranno 250 le barche in partenza

Abbonamenti SVN
ADV
La 151 Miglia è una delle regate più attese della stagione dell’altura e la classica offshore, dopo la cancellazione dell’edizione 2020, sembra volere mantenere le promesse. Il 30 maggio alle ore 14 andrà in scena la partenza tra Marina di Pisa e Livorno, e sono già molte le barche che si stanno muovendo verso la Toscana per fare base a Livorno nei giorni prima della partenza.

Saranno ben 250 le barche che il pomeriggio di domenica 30 maggio, alle ore 14, si ritroveranno al largo di Livorno, una flotta immensa di scafi d’altura - dai piccoli 9 metri di lunghezza, ai Maxi di oltre 30 - che dopo la partenza punterà la prua verso la boa a Marina di Pisa, poi lo scoglio della Giraglia e infine le Formiche di Grosseto, ultimo step prima dell’arrivo di Punta Ala, che i più veloci, vento permettendo, raggiungeranno già dalle prime ore di lunedì 31.

La 151 Miglia come sempre offrirà un ampio ventaglio di spunti tecnici: una regata perfetta per chi vuole approcciare per la prima volta la vela offshore su un percorso non proibitivo, ma anche una regata tecnica e affascinante per i velisti che hanno già esperienza di navigazione d’altura.

Ed è proprio l’orario della partenza anticipato di due ore - le 14 invece delle canoniche 16 - una delle novità di quest’anno da segnare sull’agenda, oltre al fatto che finalmente il porto di partenza torna ad essere unico, Livorno appunto, grazie alla collaborazione con Azimut-Benetti che ha messo a disposizione numerosi ormeggi nell’area portuale.

Tante le barche di spicco e i campioni della vela che andranno a caccia dei due trofei challenge in palio: il primo per la vittoria in tempo reale e il secondo per il successo overall nel raggruppamento più numeroso tra ORC e IRC. E magari - le barche più grandi e veloci - anche del record di percorrenza stabilito dal Maxi americano Rambler 88 in 13 ore, 50 minuti e 43 secondi, tempo fissato nella velocissima ed emozionante edizione 2019.

Come da tradizione, sarà possibile seguire l’andamento della regata attraverso il sistema di traccia-mento satellitare Yellowbrick, oltre che sui profili social della regata, aggiornati costantemente.

Da sottolineare gli sforzi dell’organizzazione per garantire a tutti gli iscritti, sulla base dell'apposito Protocollo emanato dalla Federazione Italiana Vela, una partecipazione in piena sicurezza nel rispetto delle regole per limitare la pandemia da COVID.


© Riproduzione riservata