SVN logo

Ancora dubbi sulle olimpiadi di Tokyo

Tokyo 2020 è stato spostato all’estate 2021 ma vista la situazione in Giappone qualcuno comincia ad avere dei dubbi che le olimpiadi si potranno effettivamente tenere.

Abbonamenti SVN
ADV
Tokyo (Giappone) – Le olimpiadi di Tokyo 2020 si faranno quest’estate? Questa la domanda che comincia a circolare in Giappone. Tokyo in questi giorni è sotto il ciclone Covid e per quanto il numero dei morti e dei contagiati in Giappone sia basso se confrontato con quelli che si registrano nel vecchio continente, la capitale del Sol Levante ha raggiunto i 10.000 casi in un mese e 500 morti dall’inizio della pandemia, numeri che da noi farebbero scatenare chi considera ancora il Covid una semplice influenza, ma che qui in Giappone sono presi molto seriamente.

"Il sistema sanitario di Tokyo si sta avvicinando ad una situazione critica", ha detto il governatore di Tokyo Yuriko Koike in un'intervista al Japan Times. "Gli ospedali sono intasati e potrebbero presto perdere la capacità di svolgere le loro funzioni di base".

Lo spostamento delle olimpiadi alla prossima estate costerà a Tokyo 2020, la società incaricata di organizzare i giochi circa 2,8 miliardi di dollari, di questi solo per la prevenzione del Covid ne saranno spesi 960 milioni.

Le domande sul tavolino al momento sono: Le olimpiadi si potranno fare? Se si faranno, gli atleti saranno obbligati al vaccino? Ai giochi potrà assistere il pubblico e se si a che condizioni?

Tutto dipenderà dalla rapidità con cui si riusciranno a vaccinare le popolazioni delle nazioni interessate ai giochi.

Per il momento il Giappone fa sapere che gradirebbe che gli atleti lasciassero la nazione subito dopo la loro prova.