SVN logo

Progetto Agnes: il sogno dell’idrogeno verde al largo di Ravenna

L’idea del Progetto Agnes è della Saipem e l’idrogeno verde prodotto sulle piattaforme in mare andrebbe ad alimentare il trasporto pubblico della città

Abbonamenti SVN
ADV
Non sembra essere solo un progetto ma qualcosa di più. La società Saipem, attiva nel mondo dell’energia, ha avviato la procedura per ottenere la concessione demaniale di alcune aree nel nord Adriatico, in una zona circa 10 miglia al largo di Ravenna, per produrre idrogeno verde con il Progetto Agnes.

Saipem è una società con diversi progetti del genere attivi in giro per il mondo, quotata alla Borsa di Milano, è presente in più di 60 paesi e impiega 32mila dipendenti di 130 diverse nazionalità.

Il progetto che potrebbe riguardare il mare Adriatico prevede la costruzione di piattaforme offshore eoliche e solari per la produzione di energia elettrica, che servirà per i processi di elettrolisi dell’acqua e per l’estrazione dell’idrogeno liquido.

Per il trasporto del gas verso terra dovrebbero essere riqualificate alcune delle stazioni di estrazione idrocarburi, di proprietà di altri soggetti come Eni, già presenti in Adriatico. Il tutto per andare ad alimentare con l’idrogeno verde la riconversione dei mezzi pubblici di Ravenna o esportare il modello nei territori limitrofi.

Il progetto Agnes è ambizioso e la società stima sia necessario un investimento di 1 miliardo di euro per realizzare e rendere funzionante l’infrastruttura.

Realizzabile?

Presto per dirlo, ma certamente dal mare e dalla sua energia può arrivare un aiuto concreto a migliorare la qualità dell’ambiente rendendo le nostre attività meno inquinanti.

© Riproduzione riservata