SVN logo
SVN solovelanet
domenica 29 novembre 2020

La Golden Globe raggiunge quota 30 iscritti: iscrizioni chiuse

Un successo oltre le aspettative che costringe a terra il uso fondatore

Abbonamenti SVN
ADV
Londra (UK) – La Golden Globe del 2018, il rifacimento della storica regata del 1968 vinta da Sir Robin Knox-Johnston e che vide tra i partecipanti velisti del calibro di Bernard Montessier, ha raccolto in questi giorni la sua trentesima iscrizione sancendo un successo che va ben oltre le aspettative e chiudendo il numero massimo degli iscritti. Da questo momento chi vuole tentare di partecipare si dovrà accontentare dei 15 posti disponibili in lista d’attesa.

Un successo che ha costretto il suo ideatore Don McIntyre, a cambiare programmi. Don McIntyre aveva pianificato di partecipare alla regata con un 36 piedi d’epoca, ma ora, con il numero degli iscritti che continua a salire, dovrà rimanere a terra per seguire la regata.

La Golden Globe partirà il 14 giugno del 2018 da Falmouth in Inghilterra e avrà una sola regola, tornare a Falmouth dopo aver fatto il giro del mondo passando per i 5 capi con barche che siano state costruite prima del 1988 e che non siano dotate di ausili elettronici. Si navigherà con il vecchio sestante.

Nel 1968 ci fu, tra i partecipanti, un italiano, Alex Carrozzo, oggi, nella lista di questi 30 avventurosi si trovano due nomi italiani, Edoardo Raimondo, un ragazzo di 26 anni di Arma di Taggia in provincia d’Imperia che da sempre va in barca e guarda a questa Golden Globe come la sua grande sfida e Fabrizio Landi Bucciolini imprenditore cinquantenne attivo nel mondo della finanza, anche lui guarda alla Golden Globe, come alla sua grande impresa. Due italiani che testimoniano come nel nostro paese la grande vela d’altura stia prendendo sempre più piede.