SVN logo
SVN solovelanet
lunedì 23 novembre 2020

Germania: no alla tassa di stazionamento

Da Dusseldorf arriva un parere molto negativo sulla tassa di stazionamento italiana

Abbonamenti SVN
ADV
Dusseldorf - Steffen Huebich, direttore generale della potente associazione dei diportisti tedeschi, durante una conferenza stampa organizzata insieme a Assomarinas (associazione di porti turistici italiani) ha dichiarato che “Le tasse per le nostre imbarcazioni già le paghiamo nel nostro Paese, e quella che entrerà in vigore in Italia è sbagliata per lo sviluppo del turismo nautico e del charter. Questa porterà gravi danni a tutta l’economia italiana”.
L’invito di Huebich ai diportisti tedeschi è stato esplicito, evitare le coste italiane. Il consiglio è di dirigersi per le proprie vacanze verso Croazia, Grecia e Spagna.
Se il consiglio di Huebich verrà ascoltato, si potrebbe innescare un movimento di disaffezione verso i nostri mari che, oltre a provocare danni ai marina e all’economie rivierasche frequentate dai tedeschi, si ripercuoterebbe anche sul settore del charter che vede nel turismo tedesco una delle sue maggiori fonti di guadagno.