SVN logo

Peschereccio si ribalta con 700 persone a bordo davanti alle coste libiche

Un peschereccio carico di migranti che ieri sera aveva chiesto soccorso, questa mattina si è ribaltato

Abbonamenti SVN
ADV
Mediterraneo meridionale – Questa mattina presto un peschereccio di circa 20 metri stipato di migranti provenienti dalla Libia si è ribaltato a circa 60 miglia dalle coste Libiche e a 120 miglia dalle coste di Lampedusa.

Uno dei migranti che parla inglese ha detto che a bordo c’erano circa 700 persone e che sono tutte cadute in mare.
Ieri sera il peschereccio, che era già in difficoltà, ha chiesto soccorso. La Capitaneria di Porto italiana ha deviato il mercantile portoghese King Jacob dalla sua rotta per mandarlo in soccorso del peschereccio.

Quando la nave è arrivata di fianco al peschereccio i passeggeri di questo si sono spostati da una parte all’altra dell’imbarcazione provocandone con il proprio peso il capovolgimento.

Tutti gli occupanti sono caduti in mare. Il King Jacob ha lanciato l’allarme e ha iniziato immediatamente le operazioni di salvataggio. Nel frattempo la Capitaneria di Porto italiana ha disposto un’operazione di soccorso dalle dimensioni mai viste in Mediterraneo. Tutti i mercantili, pescherecci, navi militari e motovedette naviganti nella zona sono state deviate sul luogo dell’incidente che è stato anche raggiunto da mezzi aerei della Capitaneria.

Al momento stanno raggiungendo il luogo dell’incidente 17 mezzi navali tra i quali le navi militari dell’operazione Tryton.

Nel momento in cui scriviamo si sa del recupero di 28 superstiti e 24 cadaveri, si teme che il conto finale delle vittime sia il più alto da sempre nel Mediterraneo.