SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 25 novembre 2020

Il Maxi Trimarano Banque Populaire IX è stato recuperato, ma è solo un relitto

La barca di Armel Le Cléac'h, vincitore dell’ultimo Vendée Globe, aveva scuffiato alla Route du Rhum

Abbonamenti SVN
ADV
Vigo (Spagna) – Quando il rimorchiatore è entrato in porto trascinando dietro di sé i resti del maxi trimarano da 30 milioni di euro Banque Populaire IX, per gli skipper che erano in banchina a osservare la scena, era chiaro che quella era la fine di Banque Populaire, di ripararlo non ‘era neanche da pensarlo.

Il maxi trimarano si era capovolto durante una burrasca in Atlantico mentre era impegnato nella corsa della Route du Rhum. Quello era il secondo capovolgimento, il primo era avvenuto ad aprile, ma il trimarano era stato riparato, mentre questa volta i danni subiti nel ribaltamento, uniti a quelli avvenuti durante il recupero, hanno distrutto la barca che è ormai perduta.

La fine di Banque Populaire è solo l’ultimo degli incidenti occorsi ai grandi trimarani, al momento anche la barca di Françoise Gabard ha subito dei danni ed è in riparazione, così come quella di Thomas Colville, il Sodebo.

Il 29 dicembre dovrebbe partire da Brest, una delle regate più attese degli ultimi anni, la Brest Ocean, ovvero il giro del mondo per Maxi trimarani in solitaria. Ma dal momento che tre scafi su cinque hanno dei problemi più o meno seri, ora l a sua partenza è più che mai incerta.

L’incidente di Banque Populaire IX e quelli delle altre barche hanno messo in evidenza che questi giganteschi scafi non sono ancora del tutto maturi e bisognerà cercare il modo di costruirli più robusti.