SVN logo

L’IMOCA 60 di Mura è pronto

Mercoledì prossimo la barca con la quale Andrea Mura farà la Vendée Globe nel 2016, sarà varata

Abbonamenti SVN
ADV
Andrea Mura è pronto a varare la sua nuova barca, l’IMOCA 60 disegnato dallo studio VPLP e costruito dal cantiere Persico con il quale l’atleta sardo parteciperà alla prossima Vendée Globe, la più dura delle regate oceaniche che partirà da Les Sables-d'Olonne il 6 novembre del prossimo anno.

La barca sarà presentata a Nerbo presso il cantiere Persico, lo stesso che ha appena terminato di rifare la barca del Team Vestas della Volvo Ocean Race, mercoledì prossimo.

Questo è il primo IMOCA 60 costruito appositamente per un atleta italiano, sino ad oggi i nostri navigatori hanno sempre affrontato la regate su imbarcazioni usate di diversi anni.

Il fatto che la barca sia nuova, per una regata come la Vendée Globe, è fondamentale, la tecnologia di queste barche si evolve molto velocemente, e una barca usata anche di pochi anni riporta un arretramento tecnologico che esclude a priori le possibilità dell’atleta di vincere.

Andrea Mura, cagliaritano, 51 anni, inizia la sua carriera agonistica a 14 anni sulle derive e le classi olimpiche, proseguendo sui maxi yacht e sul Moro di Venezia in Coppa America.

Nel 2010 è il primo italiano a vincere la Route du Rhum, regata transatlantica in solitario, e nel 2012 vince sia nella Twostar, sia nella Quebec - S. Malò. Si aggiudica per due volte il titolo di "Velista dell'Anno" e nel 2005 l'Oscar come "Miglior Velaio".