martedì 18 giugno 2024
  aggiornamenti

3 barche a vela di 45 piedi da non perdere nei prossimi saloni nautici autunnali

Vi presentiamo 3 barche che saranno esposte nei prossimi saloni autunnali: il Bavaria C46, l'Hanse 460 e l'Oceanis 46.1.

L'Hanse 460 in navigazione
L'Hanse 460 in navigazione
Pardo Pardo Pardo
PUBBLICITÀ

Se nei giorni scorsi vi abbiamo parlato di 3 barche a vela intorno ai 40 piedi da poter visitare al prossimo Cannes Yachting Festival, oggi vi parleremo di tre barche a vela intorno ai 45 piedi.

Vi parleremo di 3 barche che potrete visitare nei prossimi saloni autunnali e quindi prima al Cannes Yachting Festival che si terrà a Cannes dal 12 al 17 settembre, e poi al Salone Nautico di Genova che si terrà nel capoluogo ligure dal 21 al 26 settembre.

Bavaria C46

Il Bavaria C46 di Maurizio Cossutti, sostituisce il primo modello che il disegnatore italiano aveva disegnato per il cantiere tedesco nel 2017, il Bavaria C45. E se quando uscì, il 45 stupì per la modernità delle linee e i grandi volumi interni, il Bavaria C46 replica la magia.

Bavaria C46
Bavaria C46

Il nuovo modello è più grande del 45 e rimane una barca molto veloce. Il baglio della barca è di 4,70 metri, cosa che già di per se regala degli ottimi volumi che sono poi amplificati dal redan che partendo da prua in modo pronunciato sfuma sulla poppa disegnando il carattere inconfondibile dello scafo.

La poppa è larga quasi quanto il baglio massimo e questo crea un pozzetto dalle dimensioni molto generose, anche se, apparentemente, leggermente più corto di quello del 45 per dare maggior vivibilità agli interni che sono declinati in una versione a tre, quattro o anche a cinque cabine.

Hanse 460

L’Hanse 460 è il modello che ha segnato la fine del letargo dell’omonimo gigante tedesco. Dopo anni in cui il cantiere si è limitato a presentare restyling più o meno profondi dei suoi vecchi modelli, questa volta ha portato all’attenzione del pubblico qualcosa di totalmente nuovo.

Hanse 460
Hanse 460

Il rinnovamento è stato totale partendo dal progettista che su questo modello è lo studio di design Berret-Racoupeau. La barca colpisce soprattutto per il suo baglio massimo di 4,79 metri, ben 30 centimetri di larghezza in più dell’Oceanis 46.1. La misura del baglio massimo spiega da sola come l’Hanse intenda lasciare la strada della ricerca delle performance per perseguire quella della comodità. La barca è disponibile in tre layout: 3 cabine con 3 bagni, 4 cabine con 3 o 4 bagni, e infine la versione con 5 cabine e 3 bagni.

Oceanis 46.1

L’Oceanis 46.1 è il modello più vecchio tra quelli presi in esame. Uscito nel 2018 l’Oceanis 46.1 appartiene alla generazione Beneteau in cui si sono introdotti i profondi redan sino a prua guadagnando così spazi prima impensabili nella zona prodiera.

La barca è tra le poche che ancora mostra il rollbar, componente che la Beneteau ha ora riservato solo a questo modello e al più grande 51.1. Gli spazi della barca sono eccellenti, ottima anche la carena che molto larga permette di avere dei bordi liberi bassi che contengono molto il rollio in rada.

Oceanis 46.1
Oceanis 46.1

Nell’acquistarla bisogna assolutamente prendere tutti gli oblò optional per le cabine di poppa offerti dal cantiere, in caso contrario sarà molto difficile dormire a poppa per la totale mancanza di riciclo d’aria.

La differenza di prestazioni tra la versione con il rolla-randa e il fiocco autovirante e quella con la randa steccata e il genoa al 106% è notevole.

© Riproduzione riservata

SVN VIAGGI SVN VIAGGI SVN VIAGGI
ARTICOLI DI VIAGGI
NSS Charter NSS Charter NSS Charter
PUBBLICITÀ