lunedì 24 gennaio 2022
  breaking news

Molti incidenti durante la burrasca che ha investito l’Adriatico

Negli ultimi due giorni forti temporali e raffiche di vento si sono abbattiti sulla costa adriatica causando diverse emergenze in mare.

Civitanova – L’incidente più grave in conseguenza alla burrasca che si è abbattuta sulle coste del centro Adriatico in questi giorni si è verificato a poche miglia dal porto di Pescara. Un peschereccio di 10 metri con motore da 280 cavalli con a bordo il comandante Cristian dell’Osa e tre pescatori, sono usciti in mare per ritirare le reti. Il mare agitato e il vento che soffiava oltre i 30 nodi hanno provocato il rovesciamento della barca. Fortunatamente due persone sul lungo mare hanno visto l’incidente e avvertito la Capitaneria che è uscita immediatamente in mare riuscendo a recuperare tre pescatori, nulla da fare, invece, per il comandante che è stato ritrovato morto alcune ore più tardi a diverse miglia di distanza.

Brutta avventura anche per il Calipso IV, una vela di 15 metri: a bordo undici persone, di queste, un trentenne, una donna di 40 anni e una bambina di 12, sono scesi in acqua sottovalutando i segnali di burrasca che il cielo stava dando chiaramente da diverso tempo. La pioggia e il vento che rapidamente è salito a 25 nodi, hanno reso difficoltoso il loro rientro a bordo allontanandoli sempre più dalla barca. Gli amici, rimasti sulla barca, pur non in grado di manovrare per recuperare i tre, gli hanno lanciato un grande salvagente che, probabilmente gli ha salvato la vita.

Avvertita la Capitaneria, queste è intervenuta immediatamente riuscendo a intercettare e trarre in salvo i tre velisti che non hanno riportato conseguenze, se non una grande paura.

Altre barche, nello stesso arco di tempo e tratto di costa, hanno chiesto aiuto. I danni, alla fine, sono stati limitati dall’opera di prevenzione della Capitaneria che 30 minuti prima dell’arrivo del fronte ha lanciato degli avvertimenti per radio. I bagnini delle spiagge hanno così avuto il tempo di far uscire le persone dall’acqua e di ritirare ombrelloni e sdraio. Una barca a vela di 5 metri con un anziano a bordo, sentito l’allarme della Capitaneria ha chiesto soccorso “preventivo” e la Capitaneria li ha aiutati a rientrare in porto prima del sopraggiungere del maltempo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

CATEGORIE ARTICOLI

Welcome Back!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?