SVN logo

Canale di Suez bloccato, una nave portacontainer si incaglia e paralizza il traffico marittimo

Il Canale di Suez è bloccato e il traffico verso il Mediterraneo è paralizzato, sul posto diversi mezzi per cercare di disincagliare la nave portacontainer

NSS
ADV
Nel Canale di Suez una nave portacontainer lunga 400 metri ha perso il controllo e si è incagliata e posizionata di traverso bloccando il traffico dell’intero canale.

Si tratta della Ever Given che è rimasta letteralmente incastrata all’interno del Canale di Suez, bloccando in questo momento una delle rotte di navigazione più percorse al mondo, quella che va dal Mar Rosso al Mediterraneo attraverso il celebre Canale, nonché uno snodo cruciale per il traffico delle merci.

La compagnia logistica GAC ha riferito che la causa dell’incidente sarebbe da imputare a un black out di corrente durante il transito che ha reso la nave ingovernabile. Esposta al vento e con la sala macchine KO per il blackout, la nave si è intraversata finendo per incagliarsi nei bassi fondali ai margini del canale.

La Ever Given è lunga 400m, larga 59m, con una stazza lorda di 219.079 GT e può trasportare 20.388 containers; bastano questi numeri per capire quanto possa essere complessa la situazione, per non parlare della totale paralisi del traffico marittimo.



Praticamente la nave è ben più larga del Canale dove stava transitando, da qui l’inevitabile incastro.

Sul posto sono corsi velocemente vari rimorchiatori, secondo la posizione AIS della nave rilevata sul sito marine Traffic mentre scriviamo si trova ancora nella stessa zona, arenata, circondata da vari mezzi arrivati in soccorso.

Se la situazione non si dovesse sbloccare nelle prossime ore si rischierebbe una vera e propria paralisi sul traffico mercantile, oltre che su quello di tutte la altre unità, che potrebbe avere ripercussioni nei porti del Mediterraneo nei prossimi giorni, con ritardi a catena.

© Riproduzione riservata