SVN logo

Crystal Serenity, la prima nave da crociera a navigare il passaggio a nord-ovest

Una grande nave da crociera transiterà per il passaggio di nord-ovest e sancirà il dramma ecologico

Abbonamenti SVN
ADV
Una volta passare lo Stretto di Bering era un’impressa da grandi esploratori, ci voleva una lunga preparazione, uomini esperti e attrezzature, oggi le barche da crociera lo passano normalmente ad agosto e da quest’anno anche la prima nave da crociera la Crystal Serenity.

La nave, che il 16 agosto salperà da Anchorage in Alaska per raggiungere New York, anche se le acque del passaggio sono prevalentemente libere sarà scortata da un rompighiaccio Ernest Shackleton che, gestito dal British Antarctic Survey, fornirà sia supporto a livello operativo sia di sicurezza.

L’esclusivo viaggio, che ha registrato il sold out e le cui tariffe all inclusive partono da circa 20.000 euro a persona, rappresenta uno dei drammi più pericolosi del nostro tempo, lo scioglimento dei ghiacci, il quale, a sua volta, è il simbolo stesso dell’inquinamentodel pianeta terra provocato dall’uomo.

I ghiacci hanno iniziato a sciogliersi più velocemente nel 2007, da allora si sono perse enormi estensioni di ghiaccio che sono diventate acqua che hanno alzato il livello del mare, modificato le temperature e di conseguenza contribuito a modificare la meteorologia del pianeta.

Ora ad agosto, il passaggio che una volta era considerato una sfida, è sgombro, i ghiacciai non ci sono più. Gli scienziati, gli stessi che vent’anni fa prevedevano quello che è accaduto oggi e che nessuno ha ascoltato, prevedono che tra il 2030 e il 2040 ci saranno momenti durante l’estate in cui nell’Artico non esisterà più ghiaccio.