MarineCork
ADVERTISEMENT
MarineCork
ADVERTISEMENT
mercoledì 25 maggio 2022
MarineCork
  breaking news

Il dissalatore sale sulle barche da charter

Finalmente si cominciano a vedere i dissalatori sulle barche da charter. La prima flotta ad aver adottato questo utile accessorio è quella di NSS Charter

Il dissalatore sale sulle barche da charter
Il dissalatore sale sulle barche da charter

E’ il caso di dirlo, finalmente! Finalmente non più rientri forzati in porto per fare acqua, non più faticate sotto il sole per portare casse d’acqua, finalmente niente più prediche agli ospiti perché siano morigerati nell’uso della doccia, con l’arrivo del dissalatore a bordo delle barche da charter, chi noleggia potrà godere di molta libertà e comodità in più.

Come spesso è accaduto in questi ultimi anni a fare il primo passo è stata la NSS Charter, flotta da sempre particolarmente attenta alle innovazioni.

La NSS Charter da quest’anno ha montato a bordo di tutti i suoi catamarani dei dissalatori della Gori da 220 lt/ora, ovvero in grado di produrre 220 litri di acqua dolce ogni ora.

Per i catamarani sino a 50 piedi i dissalatori sono alimentati con il generatore, ma sopra i 50 piedi questi possono funzionare anche con il motore, mentre si naviga.

Un dissalatore è in grado di produrre acqua dolce potabile pura per oltre il 99%, ovvero sia più pura di quella che si prende in bottiglia, quindi perfettamente potabile e in grado di sostituire le tante casse di bottiglie di plastica che si caricano a bordo a ogni vacanza e ridurre così anche la produzione di pet.

Parlando di ecologia, bisogna comunque tenere presente che il generatore che bisogna accendere per far funzionare il dissalatore, è inquinante sia dal punto di vista dei fumi di scarico che del rumore, quindi, nonostante il dissalatore possa dare la massima libertà, chi lo usa deve comunque tenere conto delle esigenze dell’ambiente e di chi è in rada con lui.

La cosa migliore è tenere il dissalatore acceso durante gli spostamenti per un paio di ore al giorno. Una produzione di 400 litri darà la massima libertà di utilizzo di acqua a circa 8 persone.

Rotto il ghiaccio c’è da pensare che nel giro di pochi anni anche le altre società di charter si adegueranno e monteranno sulle proprie imbarcazioni sistemi equivalenti.

Dopo i catamarani c’è da sperare che NSS Charter voglia applicare la stessa politica sui suoi monoscafi.

Per una barca di 45 piedi non c’è bisogno di un 220 lt, è sufficiente un 50 lt. Due ore di dissalatore in cui si producono 100 litri di acqua, possono allontanare il momento in cui bisognerà rientrare in porto di molti giorni.

Un dissalatore cambia completamente il modo di usare la barca, almeno per chi non ama rientrare in porto tutte le sere.

© Riproduzione riservata

ISTEC ISTEC ISTEC
ADVERTISEMENT
Romeo Romeo Romeo
ADVERTISEMENT

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

CATEGORIE ARTICOLI