SVN logo

Si salva grazie a una cassa di pesce

Un peschereccio affonda in Alaska, un diciannovenne si salva grazie a un contenitore di polistirolo per il pesce

Abbonamenti SVN
ADV
Anchorage (Alaska) - Il peschereccio sul quale si trovavano è stato sballottato e affondato da un treno di onde decisamente più grandi delle altre. Il tutto è avvenuto in pochi minuti e i due ragazzi che si trovavano a bordo hanno fatto giusto in tempo a lanciare il may day e buttarsi in mare.

Ma il mare è quello delle coste dell’Alaska dove la temperatura dell’acqua non arriva a dieci gradi e dove morire per assideramento è una questione di minuti. I due protagonisti della vicenda, Ryan Harris e Mac Huffman, rispettivamente di 19 e 21 anni, non si sono persi d’animo. Mac gettandosi in acqua è riuscito a prendere un giubbotto salvagente e una volta in mare, ha usato come zattera il grande coperchio di polistirolo di uno dei cassoni per il pesce, mentre Ryan, si è buttato dento un contenitore dello stesso materiale.

Il primo portato dalla corrente è riuscito a tornare a terra, mentre il secondo, che in un primo momento era stato dato per spacciato vista la temperatura dell’acqua, è stato ritrovato da un elicottero della Guardia Costiera dentro lo scatolone di polistirolo.

Una volta tornato a terra, Ryan ha raccontato che per non perdersi d’animo e non lasciarsi andare, nelle ore in cui è stato alla deriva ha continuato a farsi discorsi incoraggianti e a cantare le canzoni di Babbo Natale.
Il Comandante della squadra di soccorso ha dichiarato “che Ryan sia vivo, è un vero miracolo!”